Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Una preistoria del federalismo europeo

Questo lavoro ha come finalità quella di seguire un percorso storico relativo alla formazione del pensiero federalista, dalle forme larvali di associazionismo al sorgere del concetto federalista. Si esaminerà dunque la realtà dell’Antica Grecia, dove cominciano a prendere forma le più primitive associazioni, da quelle a scopo religioso a quelle più propriamente di ordine militare. La Grecia sin dall’Età buia si mostra ricca di forme protofederalistiche.
Con Roma la storia del federalismo compie un ulteriore passo in avanti, anche se il termine federalismo resta costantemente collocato sullo sfondo. I rapporti che l’impero stringe con le popolazioni dell’Italia antica e con quelle confinanti restano, in ogni caso, delle testimonianze esemplari, di cui non è lecita un’analisi superficiale.
Il contributo di Johannes Althusius chiude questo breve excursus nell’Europa che ha preceduto l’affermazione del moderno concetto di federalismo. Il pensatore tedesco, considerato il padre fondatore del modello federalista, ci offre un’immagine dettagliatamente antiassolutistica del suo ideale di Stato, all’interno del quale il federalismo si propone come elemento indispensabile alla ricomposizione dell’unità.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il seguente trattato si configura come un percorso interno alla formazione del pensiero federalista moderno. Un cammino che trova un punto di partenza nella Grecia dell’Età buia, dove comincia a prendere forma l’ideale federalista sotto le più svariate denominazioni e composizioni. Il perno del lavoro si basa sul contributo di Johannes Althusius, da molti considerato antesignano della concezione federalista. Dal XII secolo avanti Cristo al Seicento, un tragitto che testimonia l’evoluzione del pensiero federalista. Nel primo capitolo si osserva da vicino il federalismo dell’antica Grecia. Si analizzeranno le diverse forme di federalismo preistorico o proto- federalismo, a partire dall’anfizionia, che coinvolge più stati fatti partecipi al culto di una stessa divinità. Si proseguirà con lo studio di forme diffuse come simmachie, koinà e éthne. L’età ellenistica e imperiale sarà, ugualmente, oggetto d’analisi per il contributo che in Grecia verrà fornito al pensiero federalista. Nel secondo capitolo si analizza l’esperienza romana. I rapporti romani con le altre popolazioni costituiscono un passo importante tra le forme preistoriche di federalismo. E’ il foedus, un trattato bilaterale, a svolgere un ruolo determinate e ad assumere rilievo in ottica federalista. L’Italia antica non può non far parte di questa fase di studio. Sono le associazioni 4

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Domenico Cavallaro Contatta »

Composta da 56 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 844 click dal 05/06/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.