Skip to content

La Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione

Informazioni tesi

  Autore: Serena Spitalieri
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Vincenzo Militello
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 112

La Convenzione di Merida è da molti considerata il primo strumento di lotta alla corruzione «a vocazione universale» e in effetti ciò che sembra primariamente distinguerla dalle altre convenzioni anticorruzione esistenti è la sua eccezionale estensione ratione personarum e ratione materiae: tra i 140 stati firmatari ritroviamo paesi di tradizione giuridica profondamente differente che vengono qui a confrontarsi su temi la cui portata globale trascende ormai il mero rilievo interno e suscita l’interesse e l’allarme dell’intera comunità mondiale. L’intervento delle Nazioni Unite palesa una definitiva presa d’atto della assoluta dirompenza del fenomeno corruttivo e della minaccia che esso costituisce «per la stabilità e la sicurezza delle società, minando le istituzioni ed i valori democratici, i valori etici e la giustizia, compromettendo lo sviluppo sostenibile e lo stato di diritto» .
Dal Preambolo della Convenzione emerge la volontà dei compilatori di promuovere un approccio «integrato» o multidisciplinare al fenomeno corruttivo, il quale, lungi dal selezionare un’ oggetto privilegiato di tutela – fatto coincidere in passato con la tutela del commercio internazionale e delle transazioni economiche commerciali ; degli interessi finanziari dell’Unione europea ; dell’imparzialità, il buon andamento e la fiducia dei cittadini nella correttezza delle istituzioni comunitarie – consenta piuttosto di cogliere, in maniera più incisiva, la molteplicità dei profili offensivi della corruzione, delle sue conseguenze e delle sue cause.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
LA CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNITE CONTRO LA CORRUZIONE “La corruzione accusa... la corruzione? La corruzione è l’intrusione del governo con le sue regole nei rendimenti del mercato. Questo dice Milton Friedman. Ha avuto un dannato Premio Nobel. Abbiamo leggi contro tutto questo proprio per potercene liberare. La corruzione è la nostra protezione. La corruzione ci tiene al sicuro e al caldo. La corruzione è la ragione per cui io e te andiamo in giro dandoci delle arie invece di batterci nelle strade per degli avanzi di carne. La corruzione...è la ragione della nostra vittoria.” Dal film Syriana di Stephen Gaghan PREMESSA. 1. Nell’attuale momento storico, in cui l’intera comunità mondiale è chiamata a fare i conti con gli strascichi di una crisi economica di portata globale, l’attenzione del nostro Paese viene richiamata da un altro fenomeno, di pari ampiezza e latitudine, suscettibile anch’esso di incidere profondamente sull’andamento delle economie di mercato, nazionali e non, i cui effetti, però, sembrano avere portata meno contingente. Il monito giunge solenne dalle parole del Presidente della Corte dei Conti Tullio Lazzaro, il quale, in occasione della inaugurazione dell’anno giudiziario, ha espresso un giudizio assai severo sulla bontà della gestione delle risorse pubbliche attuata dalla Pubblica Amministrazione italiana, denunciando l’inadeguatezza del sistema di controlli, interni ed esterni, e una scarsa chiarezza e trasparenza nell’azione amministrativa, avvertendo come: «là dove manca la trasparenza si genera il cono d’ombra entro cui possono trovare spazio quei fatti di corruzione o di concussione che     1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

asset recovery
consiglio d'europa
convenzione di merida
convenzione di palermo
convenzione penale sulla corruzione
corruzione
corruzione 2003
corruzione inter privatos
corruzione internazionale
corruzione privata
criminalization and law enforcement
crimine organizzato
diritto penale internazionale
funzionario di organizzazioni internazionali
l’azione europea di contrasto alla corruzione
merida
nazioni unite
obstruction of justice
ocse
onu
pubblico ufficiale straniero
responsabilità delle persone giuridiche
united nations convention against corruption

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi