Skip to content

Applicazione del principio di revisione n° 570 la continuità aziendale al caso Eurofly

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Sala
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Management per l'impresa
  Relatore: Riccardo Bauer
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 162

Il presupposto della continuità aziendale è uno dei principi fondamentali nella redazione di un bilancio. La valutazione delle attività e delle passività deve essere eseguita premettendo che l’impresa sia in grado di realizzare le attività e di far fronte alle passività in un prevedibile futuro.
L’importanza del cosiddetto “going concern” è sottolineata dal fatto che nel framework la condizione di impresa in funzionamento è considerata un assunto fondamentale, ovvero i principi sopra citati non si applicano ad imprese in liquidazione.
Il revisore verifica e valuta il corretto utilizzo di tale presupposto nella redazione del bilancio da parte della direzione aziendale. Deve considerare se vi siano incertezze significative che possano mettere in dubbio la capacità dell’impresa di operare nei dodici mesi successivi alla data di riferimento del bilancio.
Il focus del lavoro di ricerca qui di seguito svolto è una analisi del problema della continuità aziendale, incentrata sull’importanza che essa assume nel momento in cui emergono significativi dubbi.
In un contesto di crisi aziendale si vorrà sottolineare la rilevanza logica di una visione prospettica del futuro dell’attività aziendale da parte di chi amministra l’impresa. A tal scopo si descriverà il ruolo centrale svolto dal Piano Industriale, del suo contenuto minimale e della valutazione circa la realizzabilità.
Per raggiungere lo scopo verrà successivamente preso in considerazione un impresa specifica: la compagnia aerea Eurofly. Il motivo per cui si è voluto analizzare un caso aziendale è ascrivibile al fatto che l’argomento trattato ha necessariamente riflessi di tipo pratico. Le crisi aziendali, seppur mantenendo costanti alcuni caratteristiche tipiche, presentano elementi peculiari differenti da caso a caso.
Le ragioni di tanto interesse verso il settore aereo derivano innanzitutto da un primo elemento contrastante; la continua crescita della domanda nel settore. Infatti come si può desumere dai dati forniti dalla IATA negli ultimi anni si assiste, nonostante tutto, ad un sostanziale incremento del numero di passeggeri.
Il lavoro svolto non ha come obiettivo quello di dare un opinione sull’operato della dirigenza e nel modo più assoluto si vuole proporre la soluzione ai problemi della società in questione. Lo scopo è di evidenziare il lavoro che svolge il revisore nel valutare la continuità aziendale, definirne le responsabilità, i limiti e la qualità del servizio da esso reso.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO DI REVISIONE N  570                                  LA CONTINUITA’ AZIENDALE AL CASO EUROFLY  7 INTRODUZIONE Recenti episodi di attualità  congiunti alla  fase di  rallentamento generale  dell’economia  hanno  portato  alla  luce  tematiche  relative  alla  continuità  aziendale.  Particolarmente  interessanti  sono  le  questioni  riguardanti  l’utilità,  la  validità,  i  limiti  ed  i  punti  di  forza  dei  controlli  aziendali,  che  riguardano aspetti e criticità nella capacità delle  imprese a perdurare nel  tempo. Il presupposto della continuità aziendale è uno dei principi  fondamentali  nella redazione di un bilancio. La valutazione delle attività e delle passività  deve essere eseguita premettendo che  l’impresa sia  in grado di realizzare  le attività e di far fronte alle passività in un prevedibile futuro 1 . Nel quadro legislativo nazionale la continuità aziendale trova fondamento  nel  principio  di  redazione  del  bilancio,  contenuto  nel  Codice  Civile,  che  sancisce  quanto  segue:  “la  valutazione  delle  voci  deve  essere  fatta  secondo prudenza e nella prospettiva della continuazione dell’attività[…]” 2 .  Secondo  i principi di bilancio  fondamentali  redatti dallo  IASB 3   il principio  della  continuità  aziendale  è  fondamentale  nella  redazione  del  bilancio.  Esso viene descritto come segue: “Il bilancio è preparato nel presupposto  della continuità operativa dell’impresa per  il prossimo  futuro. Pertanto si  presume che l’impresa non abbia la necessità o l’intenzione di cessare o di  ridurre  in modo  rilevante  la  sua  attività.  Se  tali  necessità  o  intenzione  esistessero,  il bilancio potrebbe dover essere preparato su basi differenti,  che dovrebbero essere descritte nelle note.”    1   Lo  IAS  1  definisce  tale  periodo  in  dodici mesi, ma  non  necessariamente  deve  avere  tale  limite. Al  paragrafo 18 del documento 570 viene specificato che  il periodo di riferimento è  il medesimo periodo  preso dalla direzione e che tale non deve essere inferiore a dodici mesi.  2  Codice Civile Articolo 2423 Bis.  3  IASB ‐ International Accounting Standard Board è l’organo che emette i principi dell’associazione IASC  Foundation che ha sede in Delaware in USA ma con sede operativa a Londra. 

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

continuità aziendale
crisi
eurofly
low-cost
piano aziendale
piano industriale
procedure di revisione
relazione di revisione
revisione
strategie
trasporto aereo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi