Skip to content

Motivare per ottenere risultati: la motivazione in ambito lavorativo

Informazioni tesi

  Autore: Michele Domenichini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Claudio Palumbo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 111

Nella prima sezione, di carattere introduttivo all'argomento, si cercherà di compiere una panoramica per quanto possibile esaustiva delle teorie sulla motivazione che si sono susseguite fino all'inizio del nuovo secolo. In quest'ottica si esamineranno i principali orientamenti teorici cercando sempre di individuarne gli aspetti che possono risultare più importanti nell'ambito della psicologia del lavoro. In questo modo il lettore potrà operare un confronto diretto su quelli che sono i punti di forza e di debolezza delle teorie analizzate senza dover necessariamente uscire dall'ambito di pertinenza di questo lavoro.
Sempre in questa parte della tesi si approfondirà quello che, secondo l'autore, è l'approccio più efficace che ad oggi possa essere sfruttato nell'ambito della psicologia del lavoro e delle organizzazioni, ossia il metodo comportamentista. Ne verranno considerati i punti di forza e di debolezza, le possibilità operative e la complementarietà con altri tipi di intervento.
Nella seconda parte del lavoro si entrerà nello specifico degli interventi applicati a realtà aziendali di diverso tipo. Pur mantenendo un livello espositivo di tipo discorsivo, il lettore noterà un cambio di registro verso un tecnicismo più marcato rispetto alla prima parte della tesi. Questo è, del resto, una conseguenza inevitabile per chiunque intenda approfondire un argomento che non è di esclusiva competenza della Psicologia, bensì condivide buona parte del suo impianto teorico con discipline di taglio decisamente più tecnico quali l'Economia, la Gestione d'impresa e il Management aziendale. Non è un caso che l'approccio comportamentista sia stato (ed è tuttora) considerato uno dei più efficaci da queste discipline. Il rigore che propone nei propri protocolli, il continuo rimando al metodo scientifico e l'assoluta trasparenza dei risultati coincidono con le caratteristiche che qualsiasi manager oggi pretende per la gestione efficace del proprio lavoro.
Infine verranno presentati dei dati tratti da alcuni casi reali e da pubblicazioni di diverso genere. Con questi ci si pone lo scopo di offrire al lettore un'idea di cosa significhi tradurre la mole di concetti teorici oggi a nostra disposizione in interventi concreti nelle più differenti realtà organizzative. Tramite un attento commento dell'autore si cercherà inoltre di far emergere i punti di forza e di debolezza degli esempi riportati, per capire ciò che effettivamente può rivelarsi o meno efficace.
Con le conclusioni si riassumerà quanto emerso nell'intero lavoro proponendo spunti per possibili lavori futuri e spostando l'attenzione sull'etica che dovrebbe stare alla base di ogni nostro intervento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. Prefazione Cosa intendiamo con il termine motivazione? E perché dietro ad esso si celano dei concetti di cruciale importanza per la psicologia delle organizzazioni? Sebbene questo termine sia entrato nel lessico comune da non troppo tempo, è sempre stato forte l'interesse su cosa susciti, indirizzi e sostenga nel tempo il comportamento dell'essere umano e degli animali. È però solo a partire dal Novecento che lo studio di questa tematica è stato condotto in modo rigoroso, cominciando con le prime teorie di MCDougall e Woodworth, per arrivare fino ai più recenti modelli motivazionali contemporanei. Questa tesi si pone l'obiettivo di prendere in esame le più importanti teorie della motivazione espresse e sperimentate da vari autori nel corso del ventesimo secolo. L'intera trattazione tenterà di coniugare i concetti emersi negli anni per arrivare a delineare come un concetto così ampio come la motivazione possa essere applicato in modo efficace, economico e funzionale nell'ambito di nostro interesse: il lavoro e le organizzazioni. Alcune delle teorie trattate, come ad esempio quelle di Maslow o Herzberg, hanno assunto una certa notorietà anche presso il grande pubblico, a dimostrazione che la tematica trattata riveste oggi un'importanza notevole non solo per le organizzazioni, ma anche per i singoli individui. In effetti oggi si parla spesso di motivazione, dalle aziende alle scuole, ai servizi pubblici, alle società sportive e così via. Sembra proprio che, dopo decenni dedicati al controllo delle attività svolte, le organizzazioni pongano ora fortemente l'accento su aspetti quali la condivisione della cultura e la partecipazione attiva ai processi da parte dei collaboratori. In tale ottica appare evidente come i fattori motivazionali giochino un ruolo essenziale. Se da un lato questa tendenza presenta aspetti indubbiamente positivi, dall'altro però essa si manifesta concretamente sotto forma di interventi spesso non adeguati. Le strategie proposte per affrontare ad esempio il problema della motivazione in un gruppo di lavoratori, si fondano nella maggior parte dei casi su basi piuttosto fragili, esaltando magari gli effetti a breve termine piuttosto che affrontare la tematica in modo adeguato. Fioriscono così fantomatici esperti che 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

azienda
benefits
cognitivi
comportamentismo
fringe
herzberg
lavoro
managemant
maslow
motivare
motivazione
objects
organizzazioni
profitto
pulsione
pulsioni
skinner
tecniche
teorie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi