Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Acque reflue e loro utilizzo

L'utilizzazione del cloro come disinfettante negli impianti di depurazione delle acque, se presente in eccesso all'uscita dall'impianto, può causare a medio e lungo termine problemi di tossicità.
Ciò è dovuto all'uso di un metodo di determinazione del cloro residuo basato su kit già pronti che causa una sottostima di tale parametro. Le ricerche sono state effettuate utilizzando colture di lattuga allevate in vaso irrigate con acqua contenente valori crescenti di cloro residuo

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Le zone aride e sub aride, tra cui rientrano anche i Paesi che si trovano nel bacino del Mediterraneo, soffrono in maniera sempre più drammatica della scarsità di risorse idriche, associata ad un peggioramento della qualità delle stesse. Questi due aspetti sono destinati a rappresentare alcuni tra i problemi più grossi del prossimo futuro e derivano entrambi da una scorretta gestione delle risorse idriche: da un lato l’aumento della richiesta e lo spreco notevole di acqua di buona qualità determina un incremento dei prelievi dai bacini e dal sottosuolo, superando la naturale capacità di ripristino della riserva, dall’altro l’inquinamento puntuale e diffuso riduce ulteriormente i volumi di acqua utilizzabile. Le origini dell’inquinamento idrico provocato dalle attività antropiche si perdono nell’antichità ma solo con l’avvento della rivoluzione industriale il problema iniziò a manifestarsi con preoccupante gravità fino ad assumere una rilevanza di portata mondiale. In pratica si dice che un’acqua è inquinata quando le sue proprietà chimiche fisiche e biologiche si discostano dalle condizioni ritenute normali per un determinato impiego (Giardini, 2002). Ne consegue che un’acqua ritenuta inquinante per uso civile potrebbe non esserlo per uso irriguo.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Agraria

Autore: Silvia Striccoli Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2045 click dal 17/06/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.