Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'outsourcing dell'I.T. come veicolo del cambiamento organizzativo: dalla gerarchia al mercato

L’outsourcing dell’Information Technology (IT) è il “processo mediante il quale un’azienda assegna, in modo continuativo a fornitori esterni una o più funzioni legate all’ informatica”.
L’outsourcing nelle tecnologie dell’informazione è parte del fenomeno più ampio, e per certi versi più antico, che ha caratterizzato, in anni recenti, il cambiamento del rapporto impresa-ambiente: l’azienda, infatti, non produce più tutto all’interno, ma ricorre sempre più frequentemente all’acquisto di input produttivi, mediante rapporti di “partnership” con fornitori esterni. Tale cambiamento in atto è interessante dal punto di vista organizzativo perché comporta il passaggio da strutture integrate verticalmente (gerarchia) ad architetture reticolari (mercato). Operare una scelta tra le due forme organizzative alternative, soprattutto nel settore dell'IT, è un operazione piuttosto complessa. Nel corso del lavoro si utilizzerà una teoria economica che fornisce al lettore alcuni criteri di selezione: la teoria dei costi di transazione di O.E. Williamson.
L’obiettivo di questa tesi di laurea è quello di offrire un quadro quanto più completo possibile del dibattito tuttora aperto su riviste, monografie e convegni, e di dare un contributo in termini di riflessioni sul fenomeno dell’outsourcing in generale (prima parte) e dell’IT in particolare (seconda parte). Nella terza parte si analizza un caso aziendale che contiene delle considerazioni conclusive, espressione e frutto dell’esperienza accumulata durante lo sviluppo del presente studio.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione. L’outsourcing dell’Information tecnology 1 è il “processo mediante il quale un’azienda assegna, in modo continuativo a fornitori esterni una o più funzioni legate all’Information Technology” 2 . L’outsourcing nelle tecnologie dell’informazione è parte del fenomeno più ampio, e per certi versi più antico, che ha caratterizzato, in anni recenti, il cambiamento del rapporto impresa-ambiente: l’azienda, infatti, non produce più tutto all’interno, ma ricorre sempre più frequentemente all’acquisto di input produttivi, mediante rapporti di “partnership” con fornitori esterni. Tale cambiamento in atto è interessante dal punto di vista organizzativo perché comporta il passaggio da strutture integrate verticalmente (gerarchia) ad architetture reticolari (mercato 3 ). 1 Per Information technology s’intende “l’insieme di tecnologie di tipo elettronico volta alla raccolta, archiviazione, elaborazione di dati e produzione di informazioni”. A.Zappi, “I meccanismi operativi - Corso di organizzazione aziendale” SSGRR - Marzo [1995], pag. 35. Nel corso della trattazione il termine Information Technology verrà indicato utilizzando semplicemente la sigla “IT”. 2 Nomos Ricerca, in Zerouno (Mondadori) - n°154 [1994], pag.70 3 Si vedrà successivamente che le reti di imprese sono propriamente strutture “ibride” di quasi mercato. Cfr. cap.2 par. 2-1.2 pag.52.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Mirco Bucci Contatta »

Composta da 258 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7029 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.