Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Simpson: tra postmodernismo e satira sociale

L'analisi del noto cartone animato "The Simpson" è basata su due pilastri riconosciuti dall'autore come fondamentali nella struttura di questo prodotto televisivo ovvero il postmodernismo, per quanto riguarda l'aspetto formale, e la satira sociale, per quanto riguarda l'aspetto sostanziale.
La tesi è difatti suddivisa in due parti: nella prima viene approfondito il postmodernismo come forma di linguaggio peculiare del cartone; nella seconda parte invece si focalizza l'attenzione sulla satira sociale e più precisamente su quella rivolta alla società americana contemporanea ricercandola nelle ambientazioni e nella caratterizzazione dei personaggi.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Fare una tesi di laurea sui Simspon non è di certo un’impresa facile. Riassumere in poche pagine quello che è stato da molti definito “lo specchio della società contemporanea” sarebbe impossibile. Ma scrivere sui Simpson vuol dire innanzitutto rendersi conto della loro complessità e ricchezza: qualsiasi studio che li riguardi se aspira ad essere esaustivo, non può che divenire una sorta di enciclopedia interdisciplinare. Per questo motivo bisogna abbandonare a priori ogni pretesa di completezza. Sui Simpson è stato scritto di tutto e di più. La bibliografia è a dir poco vasta e comprende saggi sociologici, articoli accademici, veri e propri trattati di semiotica e di filosofia. Ma cosa spinge centinaia di studiosi, intellettuali, critici di tutto il pianeta ad interessarsi a questa serie? Cosa li seduce talmente tanto da portarli a scrivere interi libri su questo fenomeno? Cosa rende questo cartone animato così degno di interesse da parte di chi solitamente non accende nemmeno la TV? Nel tentativo di dare una risposta a queste domande, il mio principale punto di riferimento è stata la bibliografia in lingua italiana. Essa comprende i due saggi di Guido Michelone ovvero I Simpson. L’allucinazione di una sit-com e I Simpson. Una famiglia dalla A alla Z e quello di Manuela Marziali I Simpson e la tradizione culturale americana. Un altro fondamentale punto di riferimento per la stesura di questa tesi è stato Internet: i siti dedicati alla famiglia Simpson sono tanti e la maggior parte di essi sono molto curati e completi, primi fra tutti SNPP.com il lingua inglese e SNIPP.org in lingua italiana. Dopo un’attenta disamina di tutti i testi, ho deciso di approfondire quelli che sono risultati essere i due elementi principali che contraddistinguono il cartoon: ovvero il postmodernismo e la satira sociale. Per questo motivo ho deciso di imperniare la mia tesi sull’analisi di questi due elementi e sulla relazione che essi hanno con I Simpson. 2

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Simone Marchetti Contatta »

Composta da 44 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7690 click dal 03/07/2009.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.