Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riforma del sistema istituzionale dell'Unione europea

Analisi delle implicazioni istituzionali dell'allargamento dell'Unione europea ed indicazione delle alternative per garantire l'efficacia, la democraticità e la trasparenza dell'assetto istituzionale e delle politiche comunitarie.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE All’inizio del 2000, l’Europa si trova di fronte ad un crocevia. Da un lato, si prospetta la scelta di rafforzare l’identità giuridica e politica dell’Unione europea; dall’altra, quella di mantenere il potere nelle mani degli Stati membri, secondo la logica intergovernativa. I risultati positivi conquistati, vale a dire la realizzazione del Mercato comune, il completamento dell’Unione monetaria, il superamento dei vecchi schieramenti internazionali con l’allargamento dell’Unione europea e della Nato e l’affermazione universale dei principi di libertà e di democrazia, fanno sperare di raggiungerne altri ancora più ambiziosi. Tutto ciò è stato reso possibile grazie al fatto che gli Stati membri dell’Unione hanno progressivamente trasferito loro competenze di natura “sovranazionale”. Ciononostante, l’Europa presenta anche serie problematiche: il calo demografico, le migrazioni di massa, la perdita d’identità di fronte a culture diverse, l’integrità della persona e dell’ambiente minacciate dalle nuove tecnologie, i dubbi sulla possibilità di mantenere invariato il modello europeo di protezione sociale e l’insostenibile tasso di disoccupazione sia strutturale sia ciclica. Questa situazione è paradossalmente originata, come sostiene Prodi1, dalla soluzione dei più grandi problemi esistenti nell’Europa occidentale 1 V. R. PRODI, Un’idea dell’Europa, Bologna, 1999, p. 7.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Sara Sileoni Contatta »

Composta da 236 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5959 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.