Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I valori e i principi del servizio sociale: riflessioni e ipotesi di valutazione

Questo elaborato, dopo una breve trattazione della modalità di declinazione dai valori ai principi, ed infine agli atteggiamenti professionali del servizio sociale, tenta di affrontare il tema della valutazione e della riflessione, presentando criticità e vantaggi, per arrivare alla formulazione di un'ipotesi valutativa dei valori nella quotidianità del lavoro sociale.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Il Servizio Sociale, come altre professioni, è strettamente connesso ai mutamenti generali che investono la società. Si è quindi modificato nel tempo e, in quanto professione di aiuto, è strettamente legato alle strutture valoriali della comunità, delle organizzazioni e delle persone: la sua fisionomia presenta grosse diversità rispetto al passato. In particolare l’avvento della postmodernità ha portato ad un generale ripensamento dei modelli di pensiero legati all’agire sociale e ha prodotto una conseguente trasformazione delle idee e delle pratiche nel campo dei servizi sociali. E’ una trasformazione tuttora in atto, che porta alla ridefinizione di identità, ruoli e strategie dell’assistente sociale, che non svolge più la sua attività all’interno dei confini rassicuranti del welfare state tradizionale, ma è un soggetto nuovo di una realtà senza dubbio più complessa ma dagli spazi di ricerca, di lavoro e di intervento più ampi; accanto ai bisogni tradizionalmente oggetto di intervento sociale (pensiamo alla povertà, all’emarginazione, all’esclusione sociale..), nascono nuovi bisogni e nuove domande di servizi, una nuova area di disagio sociale più legata alla dimensione della relazionalità. Esistono però elementi che sono meno sensibili ai mutamenti socio culturali in corso e che tendono quindi a caratterizzare in maggior misura l’identità di fondo della professione: il sistema dei valori che ne sta alla base. Elisabetta Neve ha individuato essenzialmente due ragioni fondanti dell’importanza dei valori nella professione dell’assistente sociale: la prima ragione è costituita dal fatto che “l’apparato valoriale, soprattutto per le professioni incentrate sui rapporti umani, costituisce uno degli attributi

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Stefania Sarti Contatta »

Composta da 87 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3903 click dal 09/07/2009.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.