Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I centri per l'impiego - Il caso di Verona

Il presente lavoro nasce dall’esperienza di tirocinio svolto presso gli uffici del Centro per l’Impiego di Verona.
Si è voluto prendere in analisi l’evoluzione storica normativa, dagli uffici di collocamento di competenza regionale alla formazione dei Centri per l’Impiego; guardando alla cultura dell’orientamento al lavoro che fa da cornice a tutta la realtà descritta.
Con questo elaborato si vuole, inoltre evidenziare la necessità, per i Centri per l’impiego, di promuovere nei confronti delle imprese nuovi servizi, attraverso l’applicazione della metodologia dell’assessment per la preselezione.
E' stata analizzata anche la profonda evoluzione normativa del mercato del lavoro che ha portato, alla fine degli anni ’80 ( legge 56/87), a sostituire gli uffici di collocamento, che svolgevano compiti prettamente amministrativi, con le Sezioni Circoscrizionali per l’impiego, successivamente denominate CI (d.lgs 469/97 e la legge regionale attuativa 52/98) alle quali vengono attribuite funzioni e compiti in materia di politiche attive per il lavoro.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il Centro per l’impiego è un’istituzione provinciale che agisce nel proprio ambito territoriale con il fine di offrire informazioni e orientamento a tutti coloro che sono alla ricerca di lavoro e alle aziende che necessitano di personale, facilitando l’incontro fra domanda e offerta di lavoro. Il Decreto Legislativo 469/97 e la Legge Regionale di attuazione 52/98 affidano a Regioni ed a Enti Locali funzioni e compiti in materia di collocamento e politiche attive del lavoro. Obiettivo della riforma è il passaggio da un sistema di gestione del mercato del lavoro di carattere meramente amministrativo alla costruzione di una rete di servizi per il lavoro dove cittadini e imprese possono trovare adeguate risposte ai loro bisogni di informazione, di consulenza e di orientamento al lavoro. Nella pratica spetta alle amministrazioni provinciali organizzare e gestire la rete territoriale dei servizi per l’impiego, garantendone l’integrazione con le funzioni già esercitate in materia di orientamento previsto dalla normativa già in vigore. I Centri per l’Impiego della Provincia di Verona intendono offrire a tutti coloro che sono alla ricerca di lavoro, e alle imprese che necessitano di personale qualificato, tutte le più innovative metodologie di ricerca e di orientamento per agevolare un efficace incontro fra domanda e offerta di lavoro, oltre ad un valido supporto per l’espletamento delle relative pratiche amministrative. Il presente lavoro nasce dall’esperienza di tirocinio svolto proprio presso gli uffici del Centro per l’Impiego di Verona. Si vuole portare a conoscenza questa nuova realtà, purtroppo poco conosciuta in particolare dai giovani, che costituirebbero i maggiori fruitori dei servizi offerti. Si vuole dimostrare come questa sia una buona alternativa alle agenzie interinali nella ricerca di lavoro. V

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Anita Kobi Acheampong Contatta »

Composta da 69 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1691 click dal 15/07/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.