Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il controllo di qualità nella revisione contabile

La tesi si propone di affrontare i cambiamenti che il governo italiano dovrà recepire in seguito alla Direttiva comunitaria 2006/43 relativa alla revisione legale dei conti.
Nel primo capitolo si distinguono le tematiche del controllo interno alle società di revisione e i controlli esercitati su quest'ultime dai diversi organi di vigilanza.
Nel secondo capitolo vengono trattate le modifiche più significative che la direttiva introdurrà, mentre nel terzo e quarto capitolo si affronteranno nello specifico le tematiche del controllo interno e del controllo esterno comparando la situazion italiana con quella statunitense.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE La nostra analisi tratterà del ruolo cruciale che il controllo di qualità ricopre nell’attività della revisione legale dei conti. La nostra trattazione si concentrerà su due aspetti diversi ma complementari: la funzione di vigilanza esercitata dagli organi nazionali nei confronti delle società di revisione, e l’attività di monitoraggio e controllo che viene svolta dalle medesime società per garantire la qualità del lavoro svolto. L’obiettivo che ci siamo posti è quello di capire come il mercato e le numerose istituzioni che lo governano abbiano cercato, in questi ultimi travagliati anni, di garantire trasparenza, corretta e fiducia nei mercati finanziari. Il motivo per cui, anche nell’ambito della revisione legale dei conti, si faccia sempre con più insistenza riferimento all’idea di qualità è facilmente comprensibile se si procede ad una rapida analisi del recente passato. Possiamo affermare con certezza che il ricorso a standard qualitativi sempre più efficaci, richiesti ed attuati dalle società di revisione, sia motivato dalla perdita di fiducia che gli stakeholders hanno dimostrato negli anni successivi il crack della società americana Enron. Dopo l'esplosione della bolla tecnologica nella primavera del 2000 e la crisi dei mercati

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Tarchi Contatta »

Composta da 103 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3567 click dal 15/07/2009.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.