Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Governo locale e politiche sociali: analisi di un caso

Vengono analizzati gli interventi nel settore sociale, nello specifico i servizi assistenziali, erogati dalle amministrazioni comunali dal mio paese dalla metà degli anni '80 ai giorni nostri.
Il primo obiettivo è stato certamente quello di analizzare quali tipi di problemi si siano manifestati e quali effetti hanno avuto sui due processi decisionali esaminati.
Secondo è stato quello di constatare come gli attori politici ritengano concluso il proprio lavoro, dal momento che la politica viene espletata senza ritenere importante il momento dell'implementazione della scelta politica
Terzo, la diversità politica ed ideologica che viene a manifestarsi tra i due schieramenti politici.

Mostra/Nascondi contenuto.
ANALISI DELLE VICENDE Attraverso gli strumenti analitici delle politiche pubbliche e dall'analisi dei due processi decisionali esaminati nei capitoli, cinque e sei, di questo scritto, concentrerò la mia attenzione relativamente alla definizione del processo di policy e alla dinamica processuale delle politiche pubbliche. Il processo di policy "costituisce la dimensione dinamica delle politiche pubbliche e, in questo senso, la definizione si sovrappone a quella di politica pubblica, laddove per processo di policy s'intenda lo svilupparsi nella dimensione spaziale e temporale di un insieme di azioni e intenzioni che implicano il manifestarsi di decisioni e non-decisioni e l'impatto di queste sulla società e sul sistema politico" 1. Con lo studio del processo di policy, vedi i due casi analizzati, è mia intenzione analizzare un determinato comportamento istituzionale (comportamenti delle amministrazioni comunali di centro-sinistra e centro-destra), per valutare quanto e come i due processi decisionali contribuiscano nel determinare le politiche pubbliche in essere. Per gli studiosi delle politiche pubbliche la dimensione dinamica e processuale delle politiche costituisce il nocciolo duro dell'oggetto di studio e, al tempo stesso, il problema teorico più complesso da affrontare, mentre per gli studiosi di politica la dimensione processuale delle politiche non necessita di particolari approfondimenti analitici. Assumere una prospettiva analitica dinamica, attenta alle dimensioni processuali delle politiche, significa non solo seguire i percorsi interistituzionali dei processi decisionali ma anche, e soprattutto, assumere la complessità dei processi di produzione e implementazione delle politiche pubbliche. Tale complessità si basa sull'assunzione teorica che le politiche pubbliche e i relativi processi sono costitutivamente formate dalle interazioni di attori individuali, istituzionali, eventi, vincoli e opportunità. Lo studio delle politiche pubbliche aspira a cogliere i nessi che strutturano tali interazioni nel loro dispiegarsi dinamico e diacronico. Tale prerogativa può essere raggiunta solo attraverso la ricostruzione della dinamica processuale delle politiche pubbliche, privilegiando un livello di analisi di medio raggio, se non addirittura micro.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Gianmaria Foroni Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6820 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.