Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Basterebbe solo una ''dose'' di coraggio… Utilizzo del Test di Rorschach e dell' AAP (Adult Attachment Projective) per la valutazione della personalità e dell'attaccamento nella tossicodipendenza

Un grande numero di studi ha messo in risalto il legame esistente tra la qualità dello stile di attaccamento negli adulti, definito come pattern di relazione oggettuale precocemente appresa, e varie forme di disagio psichico. In particolare, sono state condotte numerose ricerche al fine di individuare la connessione tra uno stile di attaccamento insicuro e le problematiche da abuso di sostanze (Kassel, Wardle, Roberts, 2007; Schindler, Thomasius, Sack, 2005).
E’ stato ipotizzato che il legame tra stile di attaccamento insicuro ed abuso di sostanze sia collegato ad una serie di problemi emotivi e comportamentali relativi ad una bassa autostima ed attitudini disfunzionali riguardo a sé ed al mondo (Kassel, Wardle, Roberts, 2007).
Il presente studio ha lo scopo di indagare aspetti della personalità e dell’attaccamento nei soggetti dipendenti da sostanze stupefacenti e le loro eventuali connessioni con il funzionamento sociale e la percezione che i tossicomani hanno dell’altro. Inoltre, ci si è proposti di raccogliere dati sulla sofferenza psicologica e i disturbi psichiatrici riscontrabili con maggior frequenza in questa categoria di pazienti in quanto dalla letteratura emerge che molto spesso i tossicomani presentano una diagnosi di patologia psichiatrica oltre a quella di dipendenza da sostanze (Sánchez-Hervás, Tomás Gradolì, Morales, Gallús, 2001).
Il presente lavoro si divide in quattro capitoli principali.
Nel primo capitolo verranno descritti tutti gli aspetti teorici relativi alle tossicodipendenze e verranno riportate alcune ricerche che possono aiutare a comprendere meglio le dinamiche di questa realtà così complicata.
Nel secondo capitolo si procederà alla descrizione sia delle ipotesi della ricerca che delle caratteristiche del campione approfondendo le peculiarità degli strumenti utilizzati.
Nel terzo capitolo verranno riportati i risultati dello studio, mentre nel quarto ed ultimo capitolo verrà commentato ciò che è emerso dalla ricerca evidenziando gli aspetti più interessanti e significativi.
La speranza è quella di fornire un contributo, per quanto modesto, alla comprensione di alcune dinamiche relative al fenomeno della tossicodipendenza.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Un grande numero di studi ha messo in risalto il legame esistente tra la qualità dello stile di attaccamento negli adulti, definito come pattern di relazione oggettuale precocemente appresa, e varie forme di disagio psichico. In particolare, sono state condotte numerose ricerche al fine di individuare la connessione tra uno stile di attaccamento insicuro e le problematiche da abuso di sostanze (Kassel, Wardle, Roberts, 2007; Schindler, Thomasius, Sack, 2005). E’ stato ipotizzato che il legame tra stile di attaccamento insicuro ed abuso di sostanze sia collegato ad una serie di problemi emotivi e comportamentali relativi ad una bassa autostima ed attitudini disfunzionali riguardo a sé ed al mondo (Kassel, Wardle, Roberts, 2007). Quando si parla di “attitudini disfunzionali” si fa riferimento ad un concetto elaborato da Beck, assimilabile a quello di Internal Working Models (IWM) negativi di Bowlby (1989): il bambino, nelle sue interazioni precoci con l’oggetto, vale a dire con la sua figura di attaccamento, internalizza un’immagine di sé e dell’altro che poi lo guiderà attraverso tutte le successive interazioni, fino alla vita adulta. Se l’immagine internalizzata è un modello di sé come non degno d’amore e dell’altro come inaffidabile, allora si può parlare di IWM negativi. A questa definizione corrispondono le attitudini disfunzionali di Beck. Si può supporre che le attitudini disfunzionali collegate all’attaccamento insicuro possano condurre il soggetto a compiere

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Maria Luigia Perrotta Contatta »

Composta da 144 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3189 click dal 27/07/2009.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.