Skip to content

Il progetto ''Le Città della Terra''. Opportunità di sviluppo e criticità di realizzazione.

Informazioni tesi

  Autore: Sara Cogotti
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Progettazione e gestione dei sistemi turistici
  Relatore: Mario Liguori
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 270

Il presente lavoro nasce con l’intento di valutare la fattibilità di realizzare la tipologia ricettiva “Albergo Diffuso” in 9 paesi della Provincia del Medio Campidano, accomunati dalla partecipazione al Progetto Pilota l’“Itinerario delle Città della Terra” (Bando Regionale CIVIS 2006).
Tale progetto nasce con l’obiettivo di garantire la tutela e la rivitalizzazione del patrimonio edilizio storico in Terra Cruda (impasto di terra, acqua e paglia) che caratterizza questi e altri Comuni della Sardegna. Recenti ed importanti studi di bioedilizia ne dimostrano l’alta sostenibilità e lo ripropongono come modello costruttivo.
Il lavoro parte con l’analisi del turismo sostenibile inteso come principio attraverso cui avviare ogni forma di pianificazione e sviluppo locale. Per rendere più completo il quadro è stata individuata la consistenza di tale fenomeno e delle più ampie dinamiche turistiche nazionali ed internazionali.
Successivamente sono stati delineati i contributi della Governance all’affermazione di forme di turismo sostenibile: a livello nazionale è stata analizzata la Legge Quadro 135/2001; in riferimento alla Sardegna sono invece state individuate le importanti politiche turistiche (ideate nell’ottica della salvaguardia ambientale, della tutela di cultura ed identità sarda) portate avanti dalla Regione.
La Provincia Medio Campidano, area d’interesse del progetto, sta seguendo una direzione che predilige lo sviluppo turistico in chiave naturalistica/rurale.
L’“Itinerario delle città della Terra” si compone di due insiemi di Azioni: le infrastrutturali e le immateriali. Le prime tendono al recupero degli edifici pubblici in terra cruda a fini sociali e turistici (non ricettivi), le seconde invece rappresentano un insieme di progetti (corsi, laboratori, etc) per la riscoperta del materiale.
Nel Progetto viene più volte citato l’Albergo Diffuso quale forma ricettiva ipotizzabile. Per ciascuno dei 9 comuni ho pertanto ritenuto fondamentale analizzare la fattibilità di utilizzo degli edifici in terra cruda per creare l’Albergo Diffuso (come definito dalla normativa) per integrarlo alle Azioni presenti nel Progetto Pilota.
L’esistenza dei requisiti è stata verificata attraverso un’analisi valutativa preliminare alla progettazione dell’albergo diffuso realizzata con un’analisi desk (in riferimento a risorse e potenzialità turistiche) e con delle interviste appositamente create per i sindaci dei comuni (per individuare caratteristiche degli edifici e risorse umane).
I risultati di questo lavoro sono stati differenti per ciascuna realtà. E’ stato pertanto necessario creare 4 IPOTESI (A1-A2-B1-B2) che si differenziano tra loro per livello di integrazione tra Albergo Diffuso ed “Itinerario delle Città della Terra” e per tempi necessari ad una loro possibile realizzazione.
Infine, per intercettare il possibile interesse di tale prodotto da parte degli intermediari, sono state somministrate delle interviste a 10 Tour Operators.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il presente lavoro nasce con l’intento di valutare la fattibilità di realizzazione della tipologia ricettiva “Albergo Diffuso” in nove dei ventotto paesi afferenti alla Provincia del Medio Campidano. Queste nove realtà, seppur tra loro differenti, sono accomunate dalla partecipazione al Progetto Pilota “L’Itinerario delle Città delle Terra” da essi stessi ideato. La Terra Cruda, Ladiri in sardo (impasto di terra, acqua e paglia), è un materiale costruttivo che caratterizza il patrimonio edilizio storico di questi e molti altri comuni della Sardegna. Il progetto in questione, non soltanto, si prefigge l’obiettivo di garantirne una sua tutela e valorizzazione, ma mira ad incentivarne la sua rivitalizzazione alla luce delle caratteristiche di sostenibilità individuate in numerosi studi e lavori di bioedilizia. Il tema della sostenibilità, in riferimento al fenomeno turistico, è l’argomento con cui si è deciso di aprire il presente lavoro. Per comprendere il turismo sostenibile nella sua interezza è stato necessario, in primo luogo, soffermarsi sul perché la triade “sostenibilità economica, sociale ed ambientale” rappresenti oggigiorno il principio base da cui far partire qualsiasi forma di pianificazione turistica. Successivamente, per rendere più completo il quadro, è stato necessario, individuare la consistenza di tale fenomeno analizzando, peraltro, le più ampie dinamiche turistiche nazionali ed internazionali che, come ben si sa, hanno ridefinito (soprattutto nel corso degli ultimi decenni) lo scenario socio-economico planetario. Il passo successivo è stato quello di delineare i contributi della Governance all’affermazione di forme di turismo sostenibile. In riferimento alla situazione nazionale è stato ritenuto importante analizzare la Legge quadro di “Riforma della legislazione nazionale del turismo” n. 135 del 2001. Il principale fine di tale cambiamento legislativo è stato quello di porre le premesse per il miglioramento del Sistema Turistico Italiano in un’ottica di competizione internazionale e sostenibilità turistica. Per quanto riguarda la specifica situazione regionale si è proceduto con l’individuazione delle importanti politiche turistiche portate avanti dalla Regione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

albergo diffuso
arbus
gonnosfanadiga
guspini
ladiri
legge quadro 135/2001
marketing turistico
medio campidano
pabillonis
samassi
san gavino monreale
sardegna
serramanna
serrenti
sistemi turistici locali
sostenibilità
sviluppo locale
terra cruda
turismo
turismo rurale
turismo sostenibile
villacidro

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi