Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Procedimento in camera di consiglio

Questi tesi è incentrata sull'art 127 del nuovo codice di procedura penale riguardo i riti camerali. Ci sono anche riferimenti al vecchio codice.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE L’istituto del procedimento in camera di consiglio è previsto e disciplinato dall’art. 127 del vigente codice di procedura penale e la sua collocazione all’interno dello stesso è motivata dall’esigenza del legislatore di pervenire all’adozione di provvedimenti prevalentemente risolutivi di questioni incidentali aventi ad oggetto, in determinati casi, anche il merito. Si tratta di un procedimento finalizzato ad esigenze di economicità processuale in quanto, in rapporto all’oggetto del contenzioso, opera una significativa riduzione dei tempi e delle formalità del rito ordinario, assicurando

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Riccardo Marocco Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 543 click dal 26/08/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:
×