Skip to content

La comunicazione di impresa: il comunicatore e il professionalismo

Informazioni tesi

  Autore: Marianna Conte
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Comunicazione istituzionale e di impresa
  Relatore: Maddalena Della Volpe
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 153

La trattazione ha inizio con la descrizione dell’impresa moderna e la sua necessità di comunicazione. In primo luogo vengono descritte le caratteristiche dell’impresa dal punto di vista economico-giuridico e soprattutto vengono messe in luce le caratteristiche e la struttura di un’impresa a sistema aperto intesa, in tal senso, come un complesso di interdipendenze tra beni e persone che operano scambiando con l’esterno conoscenza e produzione perseguendo, comunque, un comune obiettivo consistente nella produzione di valore.Dal momento che per un impresa a sistema aperto è importantissimorelazionarsi e raggiungere accordi che la portino al successo,aumentandone la catena del valore, il concetto di comunicazione assume in questo ambito un particolare significato. E’ questo l’oggetto del terzo paragrafo del I cap,che partendo dalla differenza tra comunicazione interna ed esterna, giunge sino ai giorni nostri con la descrizione dei nuovi mezzi di comunicazione afferenti all’ITC.La comunicazione d’impresa si svolge attraverso l’utilizzo di due strumenti in particolare che vengono descritti nella fine del capitolo ed identificati con le locuzioni Above the line e Below the line.
Con il primo di essi si intendono tutte le attività di comunicazione veicolate attraverso i media classici, tipo TV, radio, stampa, affissioni.Con lo strumento del Below the line, si indicano altre attività che non sfruttano tali media, come ad esempio le sponsorizzazioni, le attività di promozione, le relazioni pubbliche e il direct marketing.
L’ultima parte del capitolo è dedicata alla descrizione della comunicazione organizzativa cheriguarda i membri interni, i collaboratori interno-esterni e tutti i soggetti esterni in qualche modo interessati o coinvolti nella vita dell’organizzazione, compresi i suoi clienti effettivi o potenziali. Costituiscealtresìparte integrante dei processi produttivi e decisionali e dei rapporti con gli ambienti esterni; viene usata per definire e condividere la missione, la cultura, i valori d’impresa;viene impiegata inoltre per sviluppare la qualità dei prodotti e dei servizi;favorisce infine la visibilità all'interno e all’esterno di tutta l'organizzazione,delle sue attività,delle sue politiche e dei cambiamenti in corso.L’aspetto più importante della comunicazione organizzativa è che essa identifica, comprende e integra tutti i processi comunicazionali necessari alla vita e allo sviluppo dell’organizzazione.La professionalità e la comunicazione è l’oggetto del II cap. A tal propositova detto che il cambiamento dei modelli organizzativi nellmpresa porta con sé l’emergere di nuovi e diversi bisogni di comunicazione nell’organizzazione.Tutto ciò ha dato adito alla necessità di creare apposite specializzazioni per coloro che hanno particolare attitudine a professioni inerenti la comunicazione, dando così rilievo al concetto di professionalismo.Il vero valore aggiunto che il comunicatore d’impresa può offrire all’azienda per la quale lavora dipende, però, dalla sua professionalità, dal suo patrimonio di conoscenze e anche dalla sua personalità, che deve essere propositiva, aperta alle novità, entusiasta e facile ai rapporti umani. Secondo Freidson, il profess. è un insieme d’istituzioni orientate al sostegno economico e all’organizzazione sociale per l’autocontrollo del lavoro. Da ciò deriva che le istituzioni sono necessarie per lo sviluppo delle professioni in quanto organizzano le varie discipline (legali, contabili, tecniche, sanitarie ecc.), controllandone formazione, certificazione e pratica. L’obiettivo è garantire ad utenti e consumatori che i professionisti abbiano la competenza per svolgere opportunamente il proprio lavoro. ecco quindi che l’intero capitolo che ha inizio con la definizione di professionalismo, continua il suo percorso con l’esplicazione della necessità d’istituire un corso di laurea in Sdc. Di seguito è trattata poi la relazione che intercorre tra la facoltà suddetta e gli sbocchi occupazionali, ma vengono descritti altresì tutti gli elementi che portano un comunicatore d’impresa a fornire un lavoro aggiunto all’azienda per la quale lavora.
Il terzo capitolo tratta, infine, degli sbocchi occupazionali dei comunicatori nel mercato del lavoro di Napoli. Dopo un’opportuna premessa sulla figura del comunicatore d’impresa a Napoli, il capitolo prosegue in una maniera un po’ insolita. Si è, infatti, cercato di studiare come una formazione in Scienze della Comunicazione possa dirsi rispondente alle richieste delle aziende, com’è collocato il comunicatore all’interno di questo contesto, e se una laurea di tal genere conferisce effettivamente le soddisfazioni sperate.La ricerca è stata effettuata attraverso il sistema dell’intervista semistrutturata, ragion per cui sono stati scelti 20 tra i laureati napoletani in sdc degli ultimi due anni, ed è stato sottoposto loro un questionario al quale hanno dovuto rispondere.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Abstract Il lavoro in oggetto posa la sua attenzione sulla condizione dei comunicatori d’impresa nel mercato del lavoro di Napoli. Si tratta di una situazione difficile quella di queste nuove figure professionali propria, non solo, del territorio campano ma un po’ del contesto italiano. La trattazione ha inizio con la descrizione dell’impresa moderna e la sua necessità di comunicazione. In primo luogo vengono descritte le caratteristiche dell’impresa dal punto di vista economico-giuridico e soprattutto vengono messe in luce le caratteristiche e la struttura di un’impresa a sistema aperto intesa, in tal senso, come un complesso di interdipendenze tra beni e persone che operano scambiando con l’esterno conoscenza e produzione perseguendo, comunque, un comune obiettivo consistente nella produzione di valore. Dal momento che per un impresa a sistema aperto è importantissimo relazionarsi e raggiungere accordi che la portino al successo, aumentandone la catena del valore, il concetto di comunicazione 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

comunicatore
comunicazione di impresa
freidson
indagine
professionalismo
professione
siena

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi