Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il forum, architettura e linguaggio

La tesi parla della struttura di un web forum, della sua creazione, della sua divisione in categorie.
Si fa riferimento anche ai precursori del forum (newsletter, newsgroup, etc), al suo significato e si confrontano altre forme di CMC, con paragrafo dedicato alla stessa.
Alla fine c'è un paragone tra forum trattanti argomenti diversi e rivolti ad un pubblico che va dal bambino all'adulto amante di automobili.
Si vedrà anche come creare un webforum, come indicizzarlo nei motori di ricerca e i passi fondamentali per una buona riuscita nel mondo del web.

Mostra/Nascondi contenuto.
~ 3 ~ Introduzione La comunicazione attraverso la rete nasce dalla voglia di condivisione che accomuna, fin dalla nascita del www , il popolo dell ormai sempre piø discusso e presente mondo virtuale. Fin dalla sua nascita si Ł fatto ricorso alla figura dell ipertesto, ossia un documento accessibile a sempre piø larghe fette di pubblico , tra cui vedremo svilupparsi anche il forum. Ma cosa si intende quando si parla di ipertesto? Il prefisso iper alla parola testo indica una dim ensione multipla del percorso, che non Ł piø lineare come quello di un libro, in cui siamo portati a leggere ordinatamente dall inizio alla fine, senza saltare da un paragrafo ad un altro. Un ipertesto Ł un insieme di documenti messi in relazione tra loro tramite parole chiave, diversi piani (nodi) sono messi in relazione da percorsi prestabiliti (rami o link). Quindi l ipertesto Ł come una rete, laddove infatti ci si riferisce, nel nostro caso, ad internet e cioŁ all ipertesto di scala globale. Il sistema delle parole chiave permette di passare anche da un documento all’altro rendendo possibile una lettura non sequenziale dei contenuti. La scelta di una parola chiave diversa porta all’apertura di un documento diverso e all’interno dell’ipertesto sono possibili praticamente infiniti percorsi di lettura; il lettore pu decidere liberamente da che parte cominciare e dove arrivare. Infine ricordiamo che l ipertesto diventa multimediale se associamo suoni o immagini. Una volta introdotto l ipertesto, analizzer le div erse forme del web, introdurr le e- mail, le newsletter e le chat (o chatroom), nel primo capitolo, dove una trattazione un po piø ampia sar riservata alla conoscenza dei newsgroup, i piø vicini all argomento di questo studio: il forum. Bisogna necessariamente tracciare una linea di demarcazione tra le modalit descritte, per fare in modo che il lettore comprenda l utilizzo e la differenza tra elementi che potrebbero, a torto o ragione, sembrare molto simili tra loro, o almeno molto vicini nello scopo.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Veronica Anastasio Contatta »

Composta da 58 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 932 click dal 09/09/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.