Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La musa ispiratrice nella poesia di John Keats

La tesi si basa su un'analisi dell'opera poetica keatsiana seguendo il filo conduttore della presenza femminile all'interno dei componimenti, costante cui l'autore sembra non rinunciare mai, a prescindere dal proprio stato d'animo. La donna è una musa che garantisce l'ispirazione poetica ma, parallelamente all'idea di poesia dell'autore, essa si modifica, si avvicina, talvolta si allontana. Il profilo biografico del poeta e la sensibilità romantica europea non esulano dal percorso che la ricerca ha seguito.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE La produzione poetica keatsiana, concentrata nell’arco di soli quattro anni – dal 1816 al 1820 -, si offre come esemplare testimonianza nella storia della letteratura inglese ed europea, prestandosi a letture divenute a loro volta opere letterarie classiche 1 , a giudizi discordanti, a interpretazioni molteplici. La critica ha puntualmente evidenziato aspetti formali più o meno rilevanti – il cosiddetto classicismo keatsiano, le influenze letterarie miltoniche e shakespeariane; ha unanimemente riconosciuto nell’opera dell’autore l’emergere di temi universali quali la morte, il ruolo sociale del poeta, la possibilità dell’esistenza della poesia stessa; tuttavia, fra le grandi tematiche concordamente riconosciute, emerge, ad una lettura critica profonda ed attenta, un motivo spesso trascurato, omesso o scarsamente considerato in virtù di una presunta esemplarità di argomenti più rappresentativi del pensiero dell’autore. 1 Si pensi ai saggi dedicati all’autore ad opera di John Middleton Murry o di Amy Lowell.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Monica Caramalli Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7874 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.