Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I procedimenti probatori negli ordinamenti di Common Law e Civil Law con particolare riferimento all'assunzione della prova all'estero

La presente dissertazione ruota attorno alla nozione di prova ed alle varie problematiche che ad essa si connettono nell’ambito del Diritto privato Comparato e del Diritto Internazionale; in particolare si propone l’obiettivo di esporre il tema della comparazione tra i sistemi giuridici di Common Law e di Civil Law in riferimento ad una delle fasi essenziali di qualunque tipo di processo, quella appunto relativa ai procedimenti probatori, ed altresì di introdurre il tema dell’assunzione della prova all’estero.
Partendo da un punto di vista storico-culturale, verranno inizialmente analizzati gli aspetti determinanti le differenze esistenti in tale ambito nei due sistemi giuridici, dai caratteri principali del diritto delle prove fino alla strutturazione del processo in un’ottica di continuo confronto critico.
Nell’analizzare i mezzi di prova rilevanti in ciascuno dei due sistemi, verrà dato ampio rilievo al documento ed alla firma elettronica in Common Law, mentre verranno illustrati i principali mezzi di prova nel processo civile italiano, come esempio di sistema giuridico di Civil Law, anche alla luce della recente riforma del Codice di Procedura Civile: verrà infatti esposto il nuovissimo argomento della testimonianza scritta.
Prescindendo dalle differenze nei due sistemi giuridici di Common Law e di Civil Law, l’argomento trattato negli ultimi due Capitoli farà invece riferimento all’assunzione della prova all’estero in un’ ottica più marcatamente comunitaria ed internazionale: verranno illustrati i temi della cooperazione giudiziaria in materia civile nella Comunità Europea, della Convenzione dell’Aja del 1970 ed, in connessione ad essi, del caso Aérospatial .
Sarà comunque possibile cogliere nella suddetta parte finale della trattazione impliciti esempi pratici delle divergenze esistenti in merito, per l’appunto, alle prove nei due sistemi giuridici esaminati: tenendo a mente quanto si dirà nei capitoli III e IV, facenti riferimento rispettivamente alla prova nel processo civile italiano ed alla prova in Common Law, apparirà evidente la diversità cui si può andare incontro a seconda che lo “stato estero” di riferimento, presso il quale è necessario reperire la prova, sia di Common Law o di Civil Law.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La presente dissertazione ruota attorno alla nozione di prova ed alle varie problematiche che ad essa si connettono nell’ambito del Diritto privato Comparato e del Diritto Internazionale; in particolare si propone l’obiettivo di esporre il tema della comparazione tra i sistemi giuridici di Common Law e di Civil Law in riferimento ad una delle fasi essenziali di qualunque tipo di processo, quella appunto relativa ai procedimenti probatori, ed altresì di introdurre il tema dell’assunzione della prova all’estero. Partendo da un punto di vista storico-culturale, verranno inizialmente analizzati gli aspetti determinanti le differenze esistenti in tale ambito nei due sistemi giuridici, dai caratteri principali del diritto delle prove fino alla strutturazione del processo in un’ottica di continuo confronto critico. Nell’analizzare i mezzi di prova rilevanti in ciascuno dei due sistemi, verrà dato ampio rilievo al documento ed alla firma elettronica in Common Law, mentre verranno illustrati i principali mezzi di prova nel processo civile italiano, come esempio di sistema giuridico di Civil Law, anche alla luce della recente riforma del Codice di Procedura Civile: verrà infatti esposto il nuovissimo argomento della testimonianza scritta. Prescindendo dalle differenze nei due sistemi giuridici di Common Law e di Civil Law, l’argomento trattato negli ultimi due Capitoli farà invece riferimento all’assunzione della prova all’estero in un’ ottica più marcatamente comunitaria ed internazionale: verranno illustrati i temi della cooperazione giudiziaria in materia civile nella Comunità Europea, della Convenzione dell’Aja del 1970 ed, in connessione ad essi, del caso Aérospatial . Sarà comunque possibile cogliere nella suddetta parte finale della trattazione impliciti esempi pratici delle divergenze esistenti in merito, per l’appunto, alle prove nei due sistemi giuridici esaminati: tenendo a mente quanto si dirà nei capitoli III e IV, facenti riferimento rispettivamente alla prova nel processo civile italiano ed alla prova in Common Law, apparirà evidente la diversità cui si può andare incontro a seconda che lo “stato estero” di riferimento, presso il quale è necessario reperire la prova, sia di Common Law o di Civil Law. 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Anna Teresa Peruzzi Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2469 click dal 27/08/2009.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.