Skip to content

I disturbi d'apprendimento nei bambini affetti da spina bifida

Informazioni tesi

  Autore: Susanna Serranò
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Logopedia
  Relatore: Dolores Baldo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 155

In questo lavoro viene descritta una malformazione congenita, la spina bifida, che causa disabilità permanente del sistema nervoso centrale. E' ormai accertato che l'aziologia di questa patologia è miltifattoriale e chiama in causa alcuni fattori "ambientali" e predisposizione genetica, pur non essendo ancora ben dimostrata alcuna correlazione tra un determinato fattore di rischio e la malformazione stessa. Con questa tesi,riguardo i problemi cognitivi, si sono volute analizzare le caratteristiche d’apprendimento e intellettuali, dei bambini affetti da spina bifida, con una completa batteria di test logopedici, per poter dare indicazioni ai genitori e al corpo docenti, per il raggiungimento degli obiettivi scolastici.
Le ipotesi formulate in questa ricerca sono volte a rilevare una differenza di prestazione, presubilmente inferiore, nelle prove d’apprendimento e la possibilità di far rientrare questi bambini all’interno del quadro della “Sindrome Non Verbale” descritta da Rourke; questa sindrome mette in evidenza un disturbo generale, comprendente differenti abilità cognitive.
Il problema principale riscontrato in questa ricerca è la difficoltà nella comprensione della lettura, inserito in un disturbo d’apprendimento aspecifico, quale disabilità della competenza linguistica, negli usi più sofisticati del linguaggio, in particolare nel linguaggio narrativo.
Il modello di riferimento, decritto da Rourke, ha permesso di delineare così non solo le difficoltà dei soggetti, ma anche le loro abilità, offrendo la possibilità di intervenire sulle aree deficitarie, facendo leva su quelle preservate.
Gli interrogativi posti risultano rilevanti non soltanto sul piano teorico, ma anche in ambito educativo, ove sarà opportuno aprire la strada per estrapolare una possibilità di sviluppo di strumenti adeguati per la valutazione dei punti di forza e debolezza.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
8 Introduzione In passato, chi nasceva con la severa malformazione della Spina Bifida moriva; oggi, risolti i problemi strettamente clinici, il bambino con Spina Bifida deve affrontare una dura e logorante battaglia per l’integrazione sociale, che avviene soprattutto in ambito scolastico, ove compaiono problematiche relative allo sviluppo mentale e/o psico-intellettivo. La Spina Bifida rappresenta una tra le malformazioni congenite più gravi per la complessità dei trattamenti richiesti che variano nel tempo con la crescita dei piccoli pazienti. La maggior parte di questi bambini presenta deficit neurologici e funzionali che causano pesanti handicap sia a carico delle funzioni sensitivo-motorie che per quanto attiene la sfera psico- sociale. I disrafismi spinali si correlano costantemente ad altre malformazioni gravi e complesse del Sistema Nervoso Centrale che sono in parte responsabili del polimorfismo dei deficit neurologici e che contribuiscono a modificare o peggiorare l’evoluzione clinica durante le fasi dell’accrescimento. Alcune di queste patologie possono essere correttamente trattate chirurgicamente con buoni risultati (Idrocefalia e Tethred Cord), in altri casi l’evoluzione peggiorativa è influenzata in minor misura dall’intervento chirurgico (malformazioni di Arnold-Chiari e Idro- Siringomielia). La concomitanza di questa sequenza malformativa consente di comprendere la complessità degli sforzi richiesti da questi malati, sia sul piano clinico che assistenziale e giustifica l’esigenza di un’equipe multispecialistica che affronta la specificità dei singoli problemi. La ricerca descritta in questa tesi, focalizza l’attenzione sull’apprendimento dei bambini con Spina Bifida, di età compresa tra i sei e

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

disturbi d'apprendimento
disturbi d'apprendimento aspecifici
logopedia
mielomeningocele
modello di rourke
sindrome non verbale
spina bifida
test logopedici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi