Skip to content

Gravidanza in adolescenza: fattori associati al benessere e al rischio psicosociale

Informazioni tesi

  Autore: Daniela Marchesani
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi Gabriele D'Annunzio di Chieti e Pescara
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Scienze e tecniche psicologiche
  Relatore:  
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 55

L’elaborato parte da un’analisi della letteratura esistente riguardante l’esperienza della maternità adolescenziale. Si compone di una prima parte dedicata ad una personale esperienza di tirocinio, dal quale prende spunto la tesi e parte da premesse che considerano l’adolescenza come la fase più delicata della vita di ogni individuo, discutendo inoltre la specificità dell’esperienza della gravidanza in adolescenza analizzando sia i fattori di rischio che quelli di protezione.
La seconda parte del lavoro presenta 4 articoli tratti da riviste internazionali e dove si esaminano scientificamente aspetti collegati all’esperienza della gravidanza in adolescenza.
Tutti gli articoli cercano di porre l’accento sull’importanza del supporto sociale ricevuto in primis dalla propria famiglia e in secondo dai padri dei bambini, portando così a risvolti positivi.
Gli studi non incoraggiano la comune presupposizione che la gravidanza in adolescenza può essere uno svantaggio per le giovani donne, infatti, un numero considerevole di ragazze intervistate ottiene un livello di istruzione più alto e una sistemazione di vita abbastanza buona.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 LA GRAVIDANZA IN ADOLESCENZA: FATTORI ASSOCIATI AL BENESSERE E AL RISCHIO PSICOSOCIALE INTRODUZIONE: Il lavoro che presento esamina il rapporto tra gravidanza e adolescenza. Il lavoro parte dalla mia esperienza di tirocinio presso il consultorio familiare di Termoli, all’interno del quale mi sono particolarmente interessata di alcuni casi di gravidanza in adolescenza verificatisi nel territorio di competenza del consultorio. Da ciò che mi è stato riferito dalla psicologa e dalle operatrici sociali, nel periodo che va dal 2003 al 2007 la struttura ha seguito 4 casi di adolescenti gravide. Il piccolo campione ha compreso ragazze tra i 16 e i 17 anni e mezzo. La più piccola ha scoperto di essere incinta al terzo mese confondendo le piccole perdite con un vero e proprio ciclo mestruale. Questa informazione ha sollecitato da parte mia alcune riflessioni: a 16 anni è possibile che la consapevolezza del proprio corpo sia ancora precaria è l’ancoraggio alla realtà appare spesso sostituito dal desiderio di permanere nelle proprie fantasie. La voglia di sentirsi ancora bambini, il desiderio di diventare grandi, vedere astrattamente il mondo con gli occhi di un bimbo ma riuscire allo stesso tempo a poterlo vivere da grandi sono tutti elementi che contraddistinguono i vissuti relativi a questa età. L’adolescenza è così un periodo di forti contraddizioni, di crisi, di amicizie intense e di primi amori che si alternano a momenti di solitudine in cui gli interrogativi su se stessi e sul proprio futuro sono predominanti; è quella che si può definire la fase più bella e tra le più complesse della vita. Avere un bimbo a 16 anni non è facile, la ragazza si trova ad accudire un bambino mentre è ancora impegnata ad elaborare la sua stessa dipendenza e i cambiamenti in diverse aree di sviluppo. La teoria dei compiti di sviluppo di Coleman (1950), afferma che in diversi momenti dell’età adolescenziale ogni individuo affronta i “compiti”; il completamento del processo di separazione/individuazione (Blos 1979), in cui gli adolescenti hanno come compito principale quello di distaccarsi dagli oggetti primari internalizzanti (legami con i genitori) per investire oggetti esterni ed extrafamiliari, procede contemporaneamente con la riorganizzazione del corpo e con la costruzione di nuovi legami affettivi e sociali. La risoluzione e la buona riuscita di tali “compiti di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adolescenza
adolescenza e gravidanza
cambiamenti corporei
compiti di sviluppo
fattori di protezione
fattori di rischio
gravidanza
maternità
vissuti di confusione e ambivalenza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi