Skip to content

I Fratelli Musulmani al potere in Sudan - Strategie politiche, ruolo ed influenza dell'ideologo Hasan al-Turabi

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Zadra
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e letterature orientali
  Relatore: Mario Nordio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 40

Nel 1989, anno di transizione per l'espansione del movimento islamista in tutto il mondo, la vittoria più importante si verificò in Sudan, sotto l'egida di Hassan al Turabi, ideologo ed “eminenza grigia” del movimento fondamentalista dei Fratelli Musulmani sudanesi: essa fu il risultato di un colpo di stato militare, senza partecipazione di alcun movimento popolare. Fu la conseguenza di un lungo lavoro di infiltrazione nell'apparato dello stato, dell'esercito e del sistema finanziario da parte della intellighenzia islamista, in connessione con una borghesia religiosa emergente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nel 1989, anno di transizione per l'espansione del movimento islamista in tutto il mondo, la vittoria più importante si verificò in Sudan, sotto l'egida di Hassan al Turabi, ideologo ed “eminenza grigia” del movimento fondamentalista dei Fratelli Musulmani sudanesi: essa fu il risultato di un colpo di stato militare, senza partecipazione di alcun movimento popolare. Fu la conseguenza di un lungo lavoro di infiltrazione nell'apparato dello stato, dell'esercito e del sistema finanziario da parte della intellighenzia islamista, in connessione con una borghesia religiosa emergente. In Sudan i Fratelli Musulmani cominciarono la loro attività soltanto nel 1944, più di quindici anni dopo la creazione dell'organizzazione in Egitto per opera di Hassan al Banna. Contrariamente a questa che aveva preso piede tra i ceti medi, i Fratelli sudanesi restarono una corrente circoscritta al mondo dei diplomati e degli intellettuali fino alla metà degli anni sessanta. Come negli altri paesi dell'Africa nera, il campo religioso musulmano era fortemente controllato dalle confraternite: queste lasciavano molto poco spazio alla visione rigorista e urbana dei Fratelli che militavano per un'islamizzazione della società e dello stato in cui esse non si riconoscevano. Tuttavia, ai partiti islamisti, come vedremo successivamente, verrà concessa la possibilità di potersi organizzare legalmente ( prerogativa questa del Sudan e di pochi altri paesi arabi ). Gli ordini sufi hanno svolto un ruolo fondamentale all'interno della società sudanese precedentemente all'esperienza del condominio anglo-egiziano e durante la stessa, grazie al loro radicamento nel territorio, rispetto alla classe degli 'ulama. Si noti poi la composizione multi-etnica e multi-religiosa del territorio sudanese (dove vivono 597 differenti tribù e si parlano più di 400 tra lingue e dialetti), caratteristica che inevitabilmente ha conferito importanza anche alle minoranze non islamiche nel determinare la compagine politica del paese. A questo proposito si ricordi che nel paese sono presenti due gruppi culturali: gli arabi (49%) e gli africani (51%). All'interno di queste culture si annoverano molti gruppi etnici i più numerosi dei quali sono: gli arabo-sudanesi (49,1%), seguono i Dinka (11,5%) e i Nuer (4,9%), che insieme costituiscono la maggioranza delle popolazioni residenti a sud, i Nuba (8,1%), i Beja (6,4%), gli Azande (2,7%), i Bari (2,5%), i Fur (2,1%) e tutte le altre che nel totale raggruppano il restante 12,7%. Di tutte le etnie presenti in Sudan, il 70% sono musulmani sunniti e risiedono soprattutto al nord, 16 % sono di religione cristiana e vivono principalmente nel sud ma anche nella capitale Khartoum, mentre il 14% sono animisti e risiedono nel sud. Risulterà essere un elemento di indubbia importanza la fragilità dimostrata dallo Stato sudanese moderno, che dal 1970 ha registrato una progressiva destabilizzazione del potere politico centrale a causa delle continue minacce provenienti dall'azione congiunta di diverse forze centrifughe. È sullo sfondo di questi fattori che il fondamentalismo islamico, durante il periodo intercorrente gli anni dell'indipendenza e il 1980, opera un graduale e progressivo inserimento nella realtà politica sudanese. Questa crescita è da considerarsi unica nel mondo islamico, perchè specifica del contesto storico-sociale del Sudan. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

al numeyri
al-bashir
banche islamiche
colpo di stato
darfur
democrazia
egitto
fondamentalismo
fratelli musulmani
hasan al banna
hasan al-turabi
islam
islamismo
la seconda via dell'islam
mahdiyya
mirghaniyya
moschee
politica
religione
sayyid qutb
sharia
shaykh
sudan
sufi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi