Skip to content

La politica europea per la sicurezza del consumatore: la tracciabilità

Informazioni tesi

  Autore: Angelo Puleo
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Agraria
  Corso: Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali
  Relatore: Maria Crescimanno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 33

La crescita dei redditi, il cambiamento della composizione della forza lavoro, l’innovazione tecnologica, l’urbanizzazione e la crescita demografica hanno contribuito a modificare gli stili di vita incluso le abitudini alimentari.
Il tempo e le energie dedicate alla preparazione degli alimenti sono diventati più dispendiosi in termini di trade-off con le altre attività. Le abitudini alimentari e le modalità con cui i consumatori quotidianamente acquistano i beni alimentari si sono profondamente modificati nel corso degli ultimi decenni; allo stesso tempo sono sensibilmente cambiate le aspettative dei consumatori nei confronti degli alimenti, divenendo più selettive soprattutto riguardo a come si produce, si trasforma e si confeziona.
Queste aspettative, a turno, hanno a che vedere con l’ambiente, con la salute e con l’etica; non è un caso che negli ultimi anni si parla sempre più di “requisiti psicologici”, ovvero, quelli che mobilitano non tanto i gusti, i sapori e la fisiologia, quanto ciò che è nella mente del consumatore, le memorie, le emozioni, i valori.
E’ cresciuta la domanda di prodotti che rispettano la sostenibilità ambientale, il benessere animale e gli standard del lavoro. La società civile, al pari dei consumatori, ha accresciuto l’attenzione nei confronti non solo dei distributori e dei trasformatori, ma anche degli agricoltori e dei governi sia riguardo i processi produttivi, sia dei prodotti immessi al consumo. L’evolversi delle abitudini alimentari, insiemi agli stili di vita, hanno significato nuove opportunità e sfide per tutti gli attori della filiera agro-alimentare: l’industria alimentare è interessata ad anticipare i futuri trend dei consumatori ed a rispondere alle emergenti opportunità di mercato, i governi vogliono assicurare ai consumatori l’accesso a cibi sicuri e salubri promuovendo, allo stesso tempo, un sistema agro-alimentare efficiente e competitivo, ma tutto ciò sembra non bastare ai consumatori, che si aspettano dai prodotti agro-alimentari: varietà, convenienza, salubrità e servizi, il tutto a basso prezzo.
Come non ricordare, inoltre, i preoccupanti scandali alimentari verificatisi negl’ultimi decenni: a partire dagli anni ‘80 con il vino al metanolo, si è proseguito negli anni ‘90 con la carne bovina alla BSE e si è giunti oggi all’influenza aviaria; tutto ciò non solo ha sconvolto i mercati europei, ma soprattutto ha messo in luce quanto sia fragile il sistema agro-industriale dal punto di vista della sicurezza alimentare e come sia possibile sconvolgere, in pochissimo tempo, una intera filiera produttiva e soprattutto il mercato al consumo.
Un prodotto alimentare prima di giungere alla tavola del consumatore passa attraverso una lunga catena di soggetti diversi tra loro, indipendenti e spesso non legati da comuni interessi. Basti pensare alle aziende agricole ed ai rispettivi fornitori di sementi, mangimi, concimi, ecc. (a monte), azienda di trasformazione, magazzinaggio, distribuzione e vendita (a valle); in ognuna di queste fasi si possono presentare delle occasioni più o meno fraudolente di pericolo di inquinamento o contaminazione del prodotto non sempre facilmente identificabili.
Per evitare che esplodano incontrollati nuovi scandali alimentari e per ricomporre il rapporto fiduciario produttore/consumatore, tutti i punti critici delle filiere agro-alimentari devono essere accuratamente individuati, prevenuti i pericoli, valutati i rischi e garantire agli alimenti che ne derivano la tracciabilità.
Proprio sul tema della tracciabilità dei prodotti agro-alimentari è imperniata la presente tesi, che sviluppa la normativa a riguardo e la sua applicazione in alcune filiere particolarmente “a rischio” per i consumatori, proponendosi, inoltre, l’obiettivo di rilevare, attraverso una indagine statistica effettuata su un gruppo di consumatori sia nel Comune di Palermo che in quello di Bologna, quella che è la percezione da parte dei consumatori su questo aspetto così strategico per il mercato dei prodotti agro-alimentari.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa La crescita dei redditi, il cambiamento della composizione della forza lavoro, l’innovazione tecnologica, l’urbanizzazione e la crescita demografica hanno contribuito a modificare gli stili di vita incluso le abitudini alimentari. Il tempo e le energie dedicate alla preparazione degli alimenti sono diventati più dispendiosi in termini di trade-off con le altre attività. Le abitudini alimentari e le modalità con cui i consumatori quotidianamente acquistano i beni alimentari si sono profondamente modificati nel corso degli ultimi decenni; allo stesso tempo sono sensibilmente cambiate le aspettative dei consumatori nei confronti degli alimenti, divenendo più selettive soprattutto riguardo a come si produce, si trasforma e si confeziona. Queste aspettative, a turno, hanno a che vedere con l’ambiente, con la salute e con l’etica; non è un caso che negli ultimi anni si parla sempre più di “requisiti psicologici”, ovvero, quelli che mobilitano non tanto i gusti, i sapori e la fisiologia, quanto ciò che è nella mente del consumatore, le memorie, le emozioni, i valori. E’ cresciuta la domanda di prodotti che rispettano la sostenibilità ambientale, il benessere animale e gli standard del lavoro. La società civile, al pari dei consumatori, ha accresciuto l’attenzione nei confronti non solo dei distributori e dei trasformatori, ma anche degli agricoltori e dei governi sia riguardo i processi produttivi, sia dei prodotti immessi al consumo. L’evolversi delle abitudini alimentari, insiemi agli stili di vita, hanno significato nuove opportunità e sfide per tutti gli attori della filiera agro-alimentare: l’industria alimentare è interessata ad anticipare i futuri trend dei consumatori ed a rispondere alle emergenti opportunità di mercato, i governi vogliono assicurare ai consumatori l’accesso a cibi sicuri e salubri promuovendo, allo stesso tempo, un sistema agro-alimentare efficiente e competitivo, ma tutto ciò sembra non bastare ai consumatori, che si aspettano dai prodotti agro-alimentari: varietà, convenienza, salubrità e servizi, il tutto a basso prezzo. Come non ricordare, inoltre, i preoccupanti scandali alimentari verificatisi negl’ultimi decenni: a partire dagli anni ‘80 con il vino al metanolo, si è proseguito negli anni ‘90 con la carne bovina alla BSE e si è giunti oggi all’influenza aviaria; tutto ciò non solo ha sconvolto i mercati europei, ma soprattutto ha messo in luce quanto sia fragile il sistema agro-industriale dal punto di vista della sicurezza alimentare e come sia possibile sconvolgere, in pochissimo tempo, una intera filiera produttiva e soprattutto il mercato al consumo. Un prodotto alimentare prima di giungere alla tavola del consumatore passa attraverso una lunga catena di soggetti diversi tra loro, indipendenti e spesso non legati da comuni 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi