Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Politica e utopia tra Machiavelli e Campanella

Realismo politico e utopia nella tradizione politica rinascimentale

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Il mio lavoro di tesi intende occuparsi del confronto tra il Principe (1513) di Niccolò Machiavelli e la Città del Sole(1602) di Tommaso Campanella. Il mio interesse verso queste tematiche è dettato dalla ricchezza del dibattito rinascimentale su tali tematiche, che partendo da modelli realistici come quello machiavelliano arriva a costruzioni idealizzate come quella del filosofo di Stilo. Nell’ idea che soltanto operando un confronto tra queste due diverse costruzioni politiche si possa comprendere almeno in parte un periodo così ricco di fermenti culturali come il Rinascimento. Nel primo capitolo si analizzerà il trattato machiavelliano presentando dapprima un’ analisi generale dell’opera, per addentrarci poi in un analisi particolareggiata delle varie parti che la compongono. Nel secondo capitolo invece si analizzerà l’opera campanelliana con un procedimento simile a quanto fatto per N. Machiavelli. Infine nel capitolo conclusivo si tireranno le somme di quanto detto cercando analogie e differenze tra le due opere in merito ad alcune questioni fondamentali quali la diversa concezione politica, religiosa oppure il nesso che viene a crearsi tra la fortuna e gli astri come forze limitanti il libero arbitrio dell’uomo, salvo poi arrivare alla conclusione che si tratta di elementi dominabili affidandosi alla naturale razionalità propria dell’uomo.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Dario Gallotta Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4379 click dal 07/09/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.