Skip to content

Il controllo e la gestione integrata della relazione con il cliente (CRM) quale fattore di vantaggio competitivo: analisi di casi rappresentativi

Informazioni tesi

  Autore: Rosaria Cirillo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Glauco Carlesi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 209

INTRODUZIONE
In passato il successo dell’impresa era legato esclusivamente all’efficienza dei processi e alla qualità dei prodotti o dei servizi. Oggi la capacità di generare valore dipende dall’efficacia della relazione con il cliente: solo attraverso questa l’impresa acquisisce le informazioni necessarie per migliorare i processi e la qualità. L’impresa e i suoi clienti costituiscono un sistema di conoscenza sempre più integrato, in cui tutti rivestono un ruolo attivo e propositivo.

La gestione di tale sistema di conoscenza può costituire un importante fattore strategico di vantaggio competitivo: è questo il nuovo ruolo del CRM (Customer Relationship Management). Considerato in un primo momento solo un sistema d’interazione con i clienti, finalizzato all’integrazione dei dati provenienti dai diversi canali di contatto in un’unica base dati condivisa da ogni area aziendale, il CRM rappresenta oggi quell’insieme di strategie, processi, cultura e tecnologia, che consente alle organizzazioni di incrementare le performance e di aumentare il valore attraverso una migliore comprensione dei bisogni dei clienti
L’obiettivo di questo lavoro è definire quali sono le relazioni e i condizionamenti reciproci esistenti tra strategia di business, tecnologie e cambiamenti organizzativi, nel soddisfare i bisogni dei clienti e nell’interagire con loro. Si è voluto indagare se sia possibile individuare best practice da imitare o errori da evitare, nella scelta del percorso di definizione, valutazione e implementazione di un progetto di CRM.
Dopo una generale documentazione sulle caratteristiche dei consumatori odierni, le diverse offerte aziendali e le potenzialità del CRM, si è provveduto a raccogliere direttamente dai dirigenti coinvolti loro esperienze, best practice, difficoltà e fallimenti. Quindi, con metodo deduttivo, si è estratto dai casi pratici ascoltati una sorta di percorso che le aziende dovrebbero seguire nel momento in cui prendono in considerazione la possibilità di sviluppare un progetto di CRM. La presentazione di numerosi casi aziendali guida attraverso questo ideale percorso di valutazione e definizione di un progetto CRM, mediante l’estrazione tema per tema di indicazioni preziose che un dirigente aziendale dovrebbe considerare per non ripetere gli errori di chi lo ha preceduto. Mediante la diluizione dei casi di best practice all’interno del lavoro, ogni argomento viene trattato con riferimento alla realtà delle aziende considerate e analizzate comparativamente.
Nel capitolo primo e secondo si analizzano, rispettivamente, da un punto di vista teorico e pratico/implementativo, le fasi di analisi dell’ambiente, dei consumatori e delle risorse aziendali interne, che devono precedere la scelta e la definizione di una strategia.
Nel capitolo secondo, in particolare, si analizza un nuovo approccio implementativo al CRM, il cosiddetto Customer Experience Management (CEM). I progetti di CEM rappresentano un’evoluzione dei progetti di CRM, perché puntano allo sviluppo di una capacità di integrazione nella relazione con i consumatori, nel coinvolgimento esecutivo, nel monitoraggio, nei processi operativi, nella struttura organizzativa, nella struttura informativa e nella infrastruttura tecnologica.
Nel capitolo terzo si analizzano gli effetti delle nuove tecnologie sulla capacità competitiva aziendale. In particolare si confrontano i diversi rischi/benefici di un progetto IT nelle due ipotesi di utilizzo di sistemi EAI (Enterprise Application Integration) o di Web service, una nuova tecnologia che rivestirà un importante ruolo d’integrazione nei progetti di CRM.
Nel capitolo quarto vengono affrontati aspetti relativi all’architettura di base delle applicazioni di CRM, vengono descritte alcune soluzioni presenti sul mercato e si individuano alcuni criteri di valutazione nella scelta di una soluzione. Viene presentato un modello di valutazione delle applicazioni di CRM offerte da quattro vendor (SAP, Siebel, Oracle, PeopleSoft), che considera, come variabili, l’offerta corrente del prodotto, le strategie perseguite dai vendor e la loro presenza sul mercato.
Nel capitolo quinto, infine, si ripercorrono le fasi di un progetto CRM (analisi, definizione delle strategie, scelta della tecnologia) considerate con riferimento a due particolari settori aziendali: quello retail e quello bancario.
In particolare, nella definizione di un modello nel retail banking, si presenta un’analisi comparativa dei progetti CRM di tre grandi banche italiane.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione INTRODUZIONE In passato il successo dell’impresa era legato esclusivamente all’efficienza dei processi e alla qualità dei prodotti o dei servizi. Oggi la capacità di generare valore dipende dall’efficacia della relazione con il cliente: solo attraverso questa l’impresa acquisisce le informazioni necessarie per migliorare i processi e la qualità. L’impresa e i suoi clienti costituiscono un sistema di conoscenza sempre più integrato, in cui tutti rivestono un ruolo attivo e propositivo. La gestione di tale sistema di conoscenza può costituire un importante fattore strategico di vantaggio competitivo: è questo il nuovo ruolo del CRM (Customer Relationship Management). Considerato in un primo momento solo un sistema d’interazione con i clienti, finalizzato all’integrazione dei dati provenienti dai diversi canali di contatto in un’unica base dati condivisa da ogni area aziendale, il CRM rappresenta oggi quell’insieme di strategie, processi, cultura e tecnologia, che consente alle organizzazioni di incrementare le performance e di aumentare il valore attraverso una migliore comprensione dei bisogni dei clienti L’obiettivo di questo lavoro è definire quali sono le relazioni e i condizionamenti reciproci esistenti tra strategia di business, tecnologie e cambiamenti organizzativi, nel soddisfare i bisogni dei clienti e nell’interagire con loro. Si è voluto indagare se sia possibile individuare best practice da imitare o errori da evitare, nella scelta del percorso di definizione, valutazione e implementazione di un progetto di CRM. 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi