Skip to content

Il centro commerciale come sistema vitale. Analisi di casi reali nella Regione Campania.

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Nicola Petti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze dell'economia e della gestione aziendale
  Relatore: Marialuisa Saviano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 111

Il Centro Commerciale è un fenomeno aziendale complesso, nel quale le possibilità di raggiungere livelli ottimi di economicità sono osteggiate dalla sua stessa natura: esso è un’aggregazione di più imprese, ciascuna delle quali risponde a proprio stakeholders ed ha propri interessi e obbiettivi da raggiungere. Questa situazione porta a relazioni talvolta conflittuali all’interno dei Centri. Tali contrasti si accentuano all’aumentare degli esercizi presenti e degli stakeholder ad essi collegati. Le soluzioni gestionali adottate per superare queste barriere, che pongono limiti alle possibilità di sviluppo di questa formula commerciale impropriamente detta, possono essere affrontate in diverso modo.
Sicuramente uno strumento di eccezionale efficacia per studiare questo fenomeno e le sue problematiche è l’Approccio Sistemico Vitale: esso permette di esaminare i Centri Commerciali come realtà sistemiche inserite in contesti composti di altri sistemi, la cui influenza può variare di intensità.
Questo lavoro si propone di analizzare le problematiche gestionali dei Centri Commerciali seguendo i paradigmi dell’ASV, e di applicare tale approccio ad alcuni casi aziendali, presenti sul territorio della Campania, scelti per la loro eccellenza nel settore.
Il percorso di indagine cercherà di evidenziare come l’azione governo di strutture reticolari complesse, quali sono i Centri Commerciali, implichi l’interazione con un numero di soggetti estremamente ampio ed eterogeneo. È evidente che non esista una “one best way” per ottenere performance ottime, visto il numero elevato di variabili da considerare; è possibile però ritrovare nell’approccio sistemico vitale un valido modello di interpretazione della realtà fenomenica, capace di cogliere il grande numero di relazioni che si generano nella struttura operativa.
In ottica sistemica si mostrerà come nei casi reali l’organo di governo goda di ben poca autonomia, essendo strettamente legato alle aspettative della proprietà, che spesso divergono dai fini sistemici. È questo uno dei punti critici che maggiormente influenzano le prospettive di vita di un Sistema Centro Commerciale, che nei casi estremi viene considerato dalla proprietà come una “cash cow” piuttosto che un investimento a lungo termine, capace di accrescere il proprio valore.
Vi è poi un’altra criticità nelle problematiche di gestione dei Centri Commerciali: le politiche di marketing. Una gestione sistemica del marketing comporta la collaborazione di tutti i punti vendita del Centro, nell’ottica di ottenimento di un vantaggio totale, e non individuale. Tale, a mio avviso, sembra il sentiero giusto da seguire per riuscire ad offrire ai clienti non un mero aggregato spaziale di offerte commerciali, ma piuttosto un sistema unico di offerta, capace di “catturare” il consumatore ed offrirgli un’esperienza, passo essenziale per l’ottenimento di una relazione di fiducia e quindi la reiterazione delle visite.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1. Il Fenomeno dei Centri Commerciali. 1.1 Uno sguardo globale. La crescita dell’industria dei Centri Commerciali è direttamente legata alla concentrazione del settore terzia- rio, all’evoluzione del modello di consumo e di acquisto, ed in particolare alla concentrazione temporale delle shopping expedition. A queste tendenze si deve aggiunge- re un’altra dimensione fondamentale che permette di comprendere appieno il fenomeno: l’acquirente moderno (che spesso non coincide con il consumatore) non si limita a considerare la shopping expedition come un atto di pro- blem solving (insorgenza di un bisogno – soddisfazione del bisogno) ma sempre più spesso la considera come un’“esperienza”. Nasce così <<l’acquirente ricreativo come soggetto che si limita a considerare lo shopping un’attività ludica>> il cui concetto si estende <<a quello di acquirente emozionale, definibile come individuo emo- tivamente coinvolto nel processo di shopping, del quale ricerca e apprezza in particolare gli aspetti “multisensoria- li, fantastici ed emotivi”>> 1 ; in questo quadro il Centro 1 Da Castaldo, “Retailing & Innovazione” 2001, Egea, pag. 192. 5

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

approccio sistemico vitale
asv
campania
caserta
centri commerciali
centro commerciale
centro commerciale campania
cncc
distribuzione
gdo
gestione
mall
maximall
napoli
parco commerciale
punto vendita
salerno
shopping
shopping center
sistema vitale
sovrasistemi
struttura operativa
strutura reticolare
vulcano buono

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi