Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Corporate Identity e immagine aziendale identificate attraverso il sistema di identità visiva - Caso Benetton

Lo scopo di questo lavoro è di scoprire quali sono gli elementi che formano l’identità di un’impresa, e come questi vengono esternati attraverso il sistema d’identità visiva, per poi influire sull’immagine che il suo pubblico, interno ed esterno, si crea su di essa.
Questi elementi, a causa della sempre crescente omogeneizzazione dei prodotti offerti, sembrano essere le uniche varianti in grado di garantire competitività all’impresa.
Oggi nel mondo del business bisogna chiedere a se stessi cosa può aiutarci a venire fuori dalla massa, cosa ci può rendere notevoli, come trasmettiamo ai consumatori ciò che facciamo e chi siamo. Dare una risposta ad argomenti come questi può non rivelarsi molto semplice. Certamente ogni azienda conosce la sua attività; ma non può esattamente sapere come i consumatori la riconoscono e cosa ricordano di essa. Questo problema può essere risolto da una buona Corporate Identity che aumenta la consapevolezza pubblica dell’impresa.
Lo stile di un’azienda deve essere sempre ben curato e coordinato in tutti gli strumenti utilizzati per comunicare; questo è il necessario punto di partenza per chiunque si voglia presentare sul mercato in modo accattivante.
Tutto ciò è la Corporate Identity che riflette il valore posseduto da un’azienda; rappresenta la faccia che l’impresa mostra al mondo ogni giorno giocando un ruolo fondamentale nel posizionamento dell’impresa sul mercato.
La Corporate Identity, che racchiude fondamenti di marketing e management, esprime i valori centrali di un’organizzazione; le basi su cui essa deve creare il suo modo di comunicare e di essere.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione “ Non si può non comunicare “. La comunicazione invade tutta l’esistenza dell’essere umano ed è talmente innata che spesso viene svolta inconsapevolmente. Nonostante ciò, dietro una comunicazione tra esseri umani si nascondono moltissime variabili che sono state, e continuano ad essere, oggetto di studio di diverse discipline come la psicologia dei processi cognitivi, la linguistica, le scienze della comunicazione, e molte altre ancora. Ma la comunicazione non è una prerogativa umana. Da quando, infatti, questo processo ha cominciato ad interessare anche organismi sociali complessi, gli studi su di esso si sono moltiplicati. Da essi è risultato che qualsiasi manifestazione anche involontaria e inconsapevole di un qualsiasi soggetto, sia esso pubblico o privato, costituisce comunicazione. Ma questo importantissimo aspetto della vita di ognuno, pur apparendo innato, ha un fondamento, una base da cui muove. Possiamo dire forse che la comunicazione è conseguenza diretta dell’identità di ognuno, che attraverso essa trova il modo di manifestarsi. Se questo è vero per le persone, allora è vero anche per le organizzazioni complesse come le imprese. Le organizzazioni, infatti, come le persone hanno personalità e quindi l’identità. Lo scopo di questo lavoro è di scoprire quali sono gli elementi che formano l’identità di un’impresa, e come questi vengono esternati attraverso il sistema d’identità visiva, per poi influire sull’immagine che il suo pubblico, interno ed esterno, si crea su di essa.

Diploma di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Kristina Kirazieva Contatta »

Composta da 123 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4095 click dal 30/09/2009.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.