Skip to content

La società mista

Informazioni tesi

  Autore: Lucia Cestone
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Paola Lucarelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 218

Dalla lettura dei diversi manuali di diritto commerciale traspare una comune impostazione riguardo lo studio delle diverse tipologie societarie. Si parte dalla nozione generale di una società spiegandone le caratteristiche, per poi passare alla descrizione degli aspetti inerenti la sua costituzione e man mano si analizza il suo funzionamento con tutte le annesse peculiarità dei casi, fino ad arrivare alle cause e modalità di estinzione.
Su questa linea ho basato la stesura della mia tesi, che prende in esame una particolare tipologia societaria quale è "la società mista per la gestione dei servizi pubblici locali". Un modello societario fuori dal comune o per meglio dire un esemplare non direttamente contemplato al titolo V del libro quinto del codice civile.
Il mio intento è stato quello di tracciare gli aspetti principali riguardanti la nascita, l’evoluzione e il funzionamento della società mista, senza però perdere d’occhio le perplessità e le diverse letture critiche presentate sia dalla giurisprudenza, sia dalla dottrina in merito alla particolare società.
La società mista nasce con scopi di partenariato pubblico­privato diretti ad acquisire tecnologie, capacità manageriali e risorse finanziarie direttamente sul mercato dello specifico know how e dei capitali finanziari, al fine di migliorare la capacità dell’ente locale nella gestione e nella erogazione dei servizi pubblici di rilevanza economica caratterizzati da elevati costi tecnologici e strutturali, che richiedono ingenti investimenti di capitali, ai quali l’ente locale da solo non riuscirebbe a far fronte.
L’introduzione e la disciplina della forma societaria mista per la gestione dei servizi pubblici risale agli inizi degli anni '90 da allora si sono susseguiti molteplici interventi legislativi che hanno modificato integrato e ampliato l’originario disposto normativo. L’insieme di questi provvedimenti mette in luce l’interesse da parte del legislatore per la materia, soprattutto perché opera in settori delicati e importanti ossia la gestione di servizi che interessano la collettività. Questi ultimi rappresentano il motivo esistenziale di tale forma societaria e necessitavano di uno svecchiamento dal punto di vista gestionale, che rimediasse alle inefficienze, agli sperperi e soprattutto alla incapacità di rispondere alle aspettative degli utenti. Cosicché l’intervento dei privati nella gestione dei servizi si è presentato come il sistema più soddisfacente in termini di efficienza, efficacia e economicità (la famigerata triade delle E) e perciò capace di soddisfare le accresciute esigenze degli utenti.
La società mista può essere costituita nella forma delle s.p.a. e delle s.r.l. e la misura della partecipazione pubblica può essere maggioritaria e minoritaria; una volta che la società è stata creata rientra nel regime privatistico e perciò retta dalle norme del codice civile, però vista la natura pubblica dell’oggetto sociale essa assume anche la figura di organismo di diritto pubblico, il che determina l’applicabilità a tali soggetti di tutta una serie di norme di estrazione pubblicistica, perciò la disciplina che regola il funzionamento della società mista si basa sull’interazione tra norme di diritto amministrativo e norme di diritto comune.
In conclusione, posso affermare che la società mista è stata ben accolta nel nostro ordinamento e lo si denota dalla rapida diffusione e dalla frequente applicazione di questo modello per la gestione dei servizi pubblici da parte degli enti locali che meglio di tutti possono valutarne gli effetti, giacché l’introduzione di questo sistema gestionale alternativo li ha condotti a passare dal ruolo di semplici erogatori di servizi a interpreti dei bisogni e delle esigenze della collettività di cui sono esponenti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
44 INTRODUZIONE L’intento di questo elaborato è quello di tracciare, in maniera quasi manualistica, quelli che sono stati i caratteri principali riguardanti la nascita, l’evoluzione e il funzionamento della società mista, senza però tralasciare le perplessità e le diverse letture critiche addotte, sia da parte della dottrina che della giurisprudenza, sui molteplici caratteri dell’ibrida società. I motivi ispiratori della costituzione di società miste a partecipazione locale sono stati quelli di promuovere una gestione imprenditoriale dei servi- zi pubblici locali, seguendo dei principi di funzio- nalità, di efficienza e produttività, accanto a quello di economicità, volgendo da modelli organizzativi di tipo pubblicistico (ad esempio: le aziende muni- cipalizzate) ad un modello organizzativo di matrice privatistica come sono le società per azioni o le so- cietà a responsabilità limitata. In altre parole si fa- vorisce la collaborazione tra pubblico e privato al fine di differenziare ed estendere modi e campi di intervento secondo il criterio di massimizzazione della cura dell’interesse pubblico. Altresì si vuole ottenere, attraverso uno strumento di gestione più

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

la società mista
società mista
tipologie societarie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi