Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Generazione dinamica di interfacce tridimensionali per la navigazione di siti Internet testuali

Al momento attuale la maggior parte degli utenti del World Wide Web fruisce dei contenuti della Rete mediante una loro visualizzazione bidimensionale.

Per consentire una fruizione alternativa, e possibilmente migliore (sotto alcuni aspetti), di tali informazioni, sono state proposte varie tipologie di interfacce che fanno uso di metafore spaziali tridimensionali per la consultazione del contenuto dei siti Internet. La creazione di tali interfacce è però sempre stata eseguita ad hoc per ogni singolo sito preso in esame; al momento non è stato ancora proposto alcun metodo per creare interfacce 3D in modo automatico.

Tale sfida, non ancora superata, riguarda quindi lo sviluppo di interfacce tridimensionali dedicate alla navigazione di siti web (o perlomeno di una data tipologia di questi ultimi), partendo dalle normali pagine web che oggi affollano la Rete, in modo tale da presentare in una nuova veste tridimensionale quell’enorme deposito di informazioni che essa rappresenta.

Lo scopo della tesi è quello di presentare un sistema per la generazione dinamica di interfacce basate su metafore spaziali, adatte alla navigazione di siti dal contenuto prevalentemente testuale, integrando l’informazione fornita da questi ultimi con elementi grafici ad essa attinenti ed ottenuti in tempo reale tramite interrogazioni a motori di ricerca online.

Mostra/Nascondi contenuto.
11 Introduzione Introduzione Al momento attuale la maggior parte degli utenti del World Wide Web fruisce dei contenuti della Rete mediante una loro visualizzazione bidimensionale. Per consentire una fruizione alternativa, e possibilmente migliore (sotto alcuni aspetti), di tali informazioni, sono state proposte varie tipologie di interfacce che fanno uso di metafore spaziali tridimensionali per la consultazione del contenuto dei siti Internet. La creazione di tali interfacce Ł per sempre stata eseguita ad hoc per ogni singolo sito preso in esame; al momento non Ł stato ancora proposto alcun metodo per creare interfacce 3D in modo automatico. Tale sfida, non ancora superata, riguarda quindi lo sviluppo di interfacce tridimensionali dedicate alla navigazione di siti web (o perlomeno di una data tipologia di questi ultimi), partendo dalle normali pagine web che oggi affollano la Rete, in modo tale da presentare in una nuova veste tridimensionale quell enorme deposito di informazioni che essa rappresenta. Lo scopo della tesi Ł quello di presentare un sistema per la generazione dinamica di interfacce basate su metafore spaziali, adatte alla navigazione di siti dal contenuto prevalentemente testuale, integrando l informazione fornita da questi ultimi con elementi grafici ad essa attinenti ed ottenuti in tempo reale tramite interrogazioni a motori di ricerca online. Sar proposta una possibile architettura per la rea lizzazione di tali interfacce, per poi analizzare l implementazione da noi realizzata. Il software cos ottenuto permetter di navigare la struttura dei siti web, presentando all utente un ambiente a lui famigliare (nel nostro caso una biblioteca), utilizzando le rappresentazioni grafiche da esso fornite come supporto visivo alla navigazione. L utilizzo di un ambiente virtuale consente all ute nte di sentirsi partecipe della scena e ne aumenta la sensazione di libert , avvici nando il processo di navigazione all esperienza reale. Il principale svantaggio di tale approccio Ł che non tutte le persone sono abituate ad interagire con un ambiente 3D e quindi alcune di esse potrebbero necessitare di un iniziale fase di apprendimento.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Marco Petrucco Contatta »

Composta da 201 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 520 click dal 06/10/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.