Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il minore autore di reato: aspetti psicologici, giuridici e preventivi

Tesi sulla devianza minorile

Mostra/Nascondi contenuto.
I Introduzione La fase adolescenziale viene ricordata dagli adulti con grande malinconia. L’adolescenza è una sorta di trampolino da cui bisogna saltare per tuffarsi nella vita adulta senza sapere cosa quest’ultima offrirà. Molti adolescenti attendono con ansia la maturità perché si sentono in una fase di transito, dove non si è né bambini né adulti. L’età dell’infanzia e l’adolescenza sono due momenti fondamentali che possono generare patologie di tutti i tipi se non vissute in modo funzionale: sono caratterizzate, in particolar modo l’adolescenza,da momenti molto difficili,da transizioni importanti che il ragazzo deve necessariamente affrontare. Oggi si ha un’entrata precoce nella fase adolescenziale,molto spesso si vedono ragazzine che dicono di soffrire per amore o di avere problemi insuperabili; la sofferenza in adolescenza è qualcosa di molto serio, non a caso si hanno molte giovani ragazze che per un problema d’amore o quant’altro, si ritrovano a fare delle azioni molto gravi dannose a se stesse. Nel primo capitolo mi soffermerò prima sull’adolescenza fornendone prima una definizione generale per esaminarla poi nelle sue caratteristiche, cambiamenti e problematiche. È infatti in questo periodo che il soggetto arriva alla formazione della sua personalità; mi soffermerò inoltre sugli studi più rilevanti che sono stati condotti sul periodo adolescenziale partendo da S. Hall e soffermandomi su autori tra cui M. Mead, S. Freud, P. Blos, E. Erikson., J. C. Coleman, P. Goodman, D.P. Ausubel. In un secondo momento parlerò di un aspetto importantissimo che influenza il soggetto a partire dai primi anni di vita: la famiglia. Il rapporto dell’adolescente con la famiglia è fondamentale per il futuro comportamento del ragazzo: questo infatti avrà uno sviluppo diverso a seconda della tipologia di famiglia con cui si relaziona. Illustrerò quindi le varie tipologie di famiglia,da quella definita “funzionale” lungo un continuum che arriva fino alla famiglia patologica e disfunzionale. Dall’analisi delle diverse tipologie di famiglia disfunzionale, in particolare la famiglia invischiata e la famiglia disimpegnata, giungerò ad analizzare il ruolo che la famiglia normale e patologica hanno nello sviluppo del bambino e dell’adolescente descrivendo i tipi di comportamento che sono propri dei due tipi di famiglie; prenderò inoltre in considerazione l’importanza degli studi sulla teoria dell’attaccamento in adolescenza portati avanti da M. Ainsworth e come il legame di attaccamento formatosi nei primi anni di vita tra bambino e caregiver influenza lo sviluppo della personalità.

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Alessia Sabatino Contatta »

Composta da 92 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7838 click dal 20/10/2009.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.