Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Agricoltura biologica e agriturismo

Un’attenzione sempre crescente è rivolta allo sviluppo rurale. Le strategie e le linee d’intervento, suggerite per tutelare i redditi e la presenza degli agricoltori sul territorio, tendono alla valorizzazione dell’ambiente naturale attraverso la tutela della biodiversità, la conservazione delle culture e delle tradizioni locali.
Per il successo di quest’opera di valorizzazione è innanzitutto necessario potenziare l’attività di ricezione, ospitalità e svago in ambiente rurale, in modo che l’offerta sia sempre più consona alla domanda di un numero di ospiti in continuo aumento.
Questi si avvicinano alla campagna, in una dimensione naturale dove ci si lascia alle spalle la frenesia del vivere quotidiano, alla ricerca di aria pulita e di nuovi rumori, magari più forti ma rilassanti rispetto al clacson di un auto; alla ricerca del contatto umano con persone portatrici di una cultura antica come le tradizioni contadine.
Nella realtà contadina è possibile abbandonarsi e deliziarsi con prodotti genuini provenienti da un’agricoltura pulita: non si troveranno prodotti chimici di sintesi e si impara ad avere rispetto per la natura, prestando attenzione allo spreco di acqua, di energia e separando i rifiuti.
Lo scopo di questo lavoro è evidenziare l’importanza dell’agricoltura biologica. Per la maggior parte dei consumatori “biologico” significa solamente “non trattato” occorre, quindi, continuare nell’opera di educazione dei consumatori per far loro capire che l’agricoltura biologica è cosa ben più complessa della semplice rinuncia ai concimi o ai pesticidi di sintesi.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Un’attenzione sempre crescente è rivolta allo sviluppo rurale. Le strategie e le linee d’intervento, suggerite per tutelare i redditi e la presenza degli agricoltori sul territorio, tendono alla valorizzazione dell’ambiente naturale attraverso la tutela della biodiversità, la conservazione delle culture e delle tradizioni locali. Per il successo di quest’opera di valorizzazione è innanzitutto necessario potenziare l’attività di ricezione, ospitalità e svago in ambiente rurale, in modo che l’offerta sia sempre più consona alla domanda di un numero di ospiti in continuo aumento. Questi si avvicinano alla campagna, in una dimensione naturale dove ci si lascia alle spalle la frenesia del vivere quotidiano, alla ricerca di aria pulita e di nuovi rumori, magari più forti ma rilassanti rispetto al clacson di un auto; alla ricerca del contatto umano con persone portatrici di una cultura antica come le tradizioni contadine. Nella realtà contadina è possibile abbandonarsi e deliziarsi con prodotti genuini provenienti da un’agricoltura pulita: non si troveranno prodotti chimici di sintesi e si impara ad avere rispetto per la natura, prestando attenzione allo spreco di acqua, di energia e separando i rifiuti. Lo scopo di questo lavoro è evidenziare l’importanza dell’agricoltura biologica. Per la maggior parte dei consumatori “biologico” significa solamente “non trattato” occorre, quindi, continuare nell’opera di educazione dei consumatori per far loro capire che l’agricoltura biologica è cosa ben più complessa della 2

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Fabiana Parafioriti Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3347 click dal 23/10/2009.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.