Skip to content

Il Web 2.0 fra marketing ed empowerment del consumatore

Informazioni tesi

  Autore: Luigi Rapanà
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Lecce
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Carlo Formenti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

Internet è stato ideato con lo scopo di mettere in comunicazione le persone, secondo un modello a rete; perciò esse rappresentano i nodi di questa rete sterminata.
Le caratteristiche intrinseche alla collaborazione in rete sono il decentramento e l'abbandono di strutture gerarchiche. Internet, grazie ad una diffusione capillare ed alla sua architettura aperta, ha permesso l'adozione, su scala inedita, di modelli organizzativi basati su queste caratteristiche.
La svolta culturale legata al medium Internet è stata messa in moto, sul finire del ventesimo secolo, dalla diffusione di personal computer a basso costo, e dall'ottimizzazione per una migliore usabilità delle reti telematiche progettate già durante la guerra fredda.
Un network mondiale di computer, potenzialmente accessibile da chiunque, è stata resa possibile dall'opera di Tim Berners-Lee. Infatti, la realizzazione del più grande servizio Internet è scaturita dall'ideazione, da parte dello scienziato del CERN, del World Wide Web nel 1990, tramite l'unione di reti più piccole e disomogenee, e dalla definizione di strumenti come l'HTML, l'HTTP, e gli URI.
Secondo il sociologo Manuel Castells, la cultura di Internet può essere rappresentata da una piramide stratificata su quattro livelli, ad ogni livello corrisponde una particolare subcultura che, a suo modo, ha contribuito a produrre e modellare la rete globale. In ordine di importanza esse sono:
la tecno-élite, che affonda le sue radici negli ambienti accademici e scientifici, sempre tesa alla scoperta tecnologica, si basa su un sistema meritocratico e sulla collaborazione in rete.
La cultura hacker, terreno fertile per le innovazioni tecnologiche e ponte ideale tra le conquiste ad opera dello strato tecno-meritocratico e i prodotti destinati alla società in generale, sono i difensori degli ideali di libertà e apertura nella rete. Sono caratterizzati da grande creatività e tendono a reinventare continuamente la comunicazione tra computer basata sul networking.
Lo strato comunitario virtuale, la cui origine può essere collocata negli anni ottanta, è tuttavia prosperato negli anni novanta grazie al World Wide Web, per la peculiarità di consentire comunicazioni orizzontali, ma anche grazie all'invenzione del browser, software che permette di navigare sul WWW anche a quanti siano sprovvisti di grandi conoscenze informatiche. Nonostante le lacune tecnologiche, secondo Castells, le comunità virtuali hanno plasmato le forme sociali, i processi e gli usi di Internet.
Lo strato imprenditoriale, infine, ha permesso la rapida espansione di Internet, sulla spinta di fini commerciali. Allo stesso tempo, però, il medium ha forgiato un modello di business senza precedenti, governato da nuove regole e procedure di produzione, la cosiddetta new economy.
I quattro strati sopra descritti tutt'ora partecipano alla modellazione del network globale. Gli ultimi due in particolare, imprenditoria Internet e comunità virtuali, sono da ormai un decennio i principali attori di un nuovo fenomeno che anima il medium.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1EVOLUZIONE DI INTERNET 1. I FONDAMENTI DELLA RETE Internet è stato ideato con lo scopo di mettere in comunicazione le persone, secondo un modello a rete; perciò esse rappresentano i nodi di questa rete sterminata. Le caratteristiche intrinseche alla collaborazione in rete sono il decentramento e l'abbandono di strutture gerarchiche. Internet, grazie ad una diffusione capillare ed alla sua architettura aperta, ha permesso l'adozione, su scala inedita, di modelli organizzativi basati su queste caratteristiche.1 La svolta culturale legata al medium Internet è stata messa in moto, sul finire del ventesimo secolo, dalla diffusione di personal computer a basso costo, e dall'ottimizzazione per una migliore usabilità delle reti telematiche progettate già durante la guerra fredda. Un network mondiale di computer, potenzialmente accessibile da chiunque, è stata resa possibile dall'opera di Tim Berners-Lee. Infatti, la realizzazione del più grande servizio Internet è scaturita dall'ideazione, da parte dello scienziato del CERN, del World Wide Web nel 1990, tramite l'unione di reti più piccole e disomogenee, e dalla definizione di strumenti 1 M. Castells, Galassia Internet, Feltrinelli, Milano, 2002, p. 13-14. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

amazon
barabasi
battelle
benkler
castells
chris anderson
coda lunga
cybersoviet
digg
facebook
lifestreaming
lovink
microblogging
nuovi media
o'reilly
prosumer
sei gradi di separazione
social network
tapscott
twitter
web
web 2.0
wikinomics
zero comments

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi