Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evoluzione della comunicazione musicale nel percorso artistico di Franco Battiato

Battiato è uno dei rari casi di artista a 360°, che si esprime attraverso varie forme d’arte: dal cinema alla pittura, dal teatro alla musica, ed è soprattutto quest’ ultima la forma di comunicazione preferita dall’ autore, attraverso la quale raccontare ed esprimere il proprio essere e il proprio pensiero.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione “Cerco una forza d’ espressione pura, totale.” (Pulcini, 1992: 22 ) Perché Franco Battiato? Se consideriamo le arti in generale come potenziali mezzi di comunicazione, allora il cantante originario di Jonia (Ct) si può definire un grande comunicatore. Battiato è uno dei rari casi di artista a 360°, che si esprime attraverso varie forme d’arte: dal cinema alla pittura, dal teatro alla musica, ed è soprattutto quest’ ultima la forma di comunicazione preferita dall’ autore, attraverso la quale raccontare ed esprimere il proprio essere e il proprio pensiero. Ho cercato di incentrare la tesi sulla comunicazione musicale di Battiato, su come si è evoluta e si evolve, cambiando forma e messaggi, diventando anche pittorica e cinematografica, rivolgendosi ad ogni fascia di pubblico, rendendo fruibile qualsiasi argomento. La sua espressività artistica ha subito un’ evoluzione parallela alla crescita interiore, e se a ciò uniamo esperienze vissute in prima persona, vediamo come il cantante trasformi le prime sperimentazioni musicali nella forma canzone degli anni successivi, perseguendo comunque la ricerca del suono puro. La sua versatilità, il suo trasformismo, il suo correre rischi osando, e riuscendo nelle scelte, gli hanno permesso di portare avanti una carriera che è iniziata nel 1965 e che continua al giorno d’ oggi, essendo l’ ultimo album del 2007. L’ artista siciliano è riuscito a “liberarsi” delle canzonette degli esordi per esplorare il progressive anni ’70, per poi passare al pop, alla musica classica, al rock, alle cover, attuando contaminazioni con la world music e l’ elettronica, nonchè recuperando le primissime canzoni disimpegnate che nelle sue produzioni non diventano mai banali né scontate; il tutto ottenendo, nella maggior parte dei casi, consensi da parte del pubblico e della critica. Gli incontri con musiche e personalità diverse, soprattutto appartenenti all’ ambito extramusicale, gli hanno permesso di compiere questa evoluzione, anche grazie ad una vita fortemente influenzata dalle pratiche religiose e spirituali medio orientali. Tutti questi passaggi corrispondono ad un cambiamento, come abbiamo detto, a livello culturale, religioso dell’ artista siciliano, con la conseguenza di riflettere queste esperienze sulla produzione musicale; ciò non è da vedere come una regressione verso un pop – rock superficialmente commerciale, ma come una forma base sulla quale Battiato crea un proprio stile, fatto di elettronica, plurilinguismo, elementi mistici ed arabi, nonché citazioni letterarie e musicali, fattori che presi insieme danno vita al “Battiatismo”. 5

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Romaniello Chiara Contatta »

Composta da 39 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1824 click dal 23/10/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.