Skip to content

Le risposte del marketing alle nuove sfide del mondo lirico - sinfonico

Informazioni tesi

  Autore: Matteo Conti
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Economia
  Corso: Management Internazionale
  Relatore: Tiziano Bursi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 155

Il testo si suddivide in 5 capitoli. Il primo è una introduzione nel settore. Si inizia con le varie definizioni di marketing culturale. Quindi si descrive come esso sia entrato nelle organizzazioni culturali, senza non poche difficoltà. Quindi è la volta di individuare il settore di competenza: a dispetto dei molti che possano pensare che questo sia quello culturale, a mio modo l'ho inserito nel settore del tempo libero. Fatto questo si descrive il processo di accumulamento di conoscenza e un nuovo tipo di consumatore: il consumatore culturale. Quindi si conclude il capitolo con la segmentazione del mercato. Nel capitolo 2 si parla inizialmente della struttura del mercato, cioè dell'offerta e della domanda. L'offerta consiste nella descrizione della location e della sua gestione (dei biglietti e dei posti), dei contratti degli artisti, volontari e personale. Si parla anche della distinzione tra core product e augmented product. Descrivendo invece la domanda si parla dell'andamento statistico della vendita dei biglietti dei teatri negli ultimi 50 anni. Si distingue anche l'andamento della vendita dei biglietti nei differenti giorni della settimana e nei mesi dell'anno. Quindi si descrive la concorrenza. Alla fine del capitolo 2 si introducono 3 tipi di problemi, i quali saranno collegati ad i successivi 3 capitoli. Il primo consiste nella riduzione dei finanziamenti pubblici: grazie a questo problema si è fatta sempre più importante la raccolta di fondi (fund raising): il capitolo 3 tratta proprio di questo problema descrivendo l'andamento delle donazioni in Italia, il ciclo e la piramide del fund raising e gli strumenti del fund raising tra i quali gli eventi, il mailing, il telemarketing, il cause related marketing, il payroll giving, il match giving, Internet, ecc. Si conclude quindi il capitlo con il caso della Scala di Milano: un caso di eccellenza in Italia, svolto grazie ad una intervista con la responsabile del marketing e del fundraising. Quindi si passa al capitolo 4, dove si individuano alcune soluzioni al crollo degli abbonamenti degli ultimi anni: queste soluzioni ricercano una flessibilità che vada incontro alle esigenze della popolazione moderna. Si distingue quindi la rigidità e l'elasticità della domanda rispetto al prezzo individuando 2 tipo di pubblico. Si parla quindi dei beneifici che potrebbero avvalorare un abbonamento e si finisce il capitolo con 2 casi. Il primo derivante da un mio tirocinio presso la San Diego Symphony mentre il secondo riguardante la Philadelphia Philarmonic. Entrambi parlano di alcune forme di abbonamento. Infine l'ultimo capitolo affronta il problema dell'invecchiamento dell'audience. Si propone un approccio informale con essi, partendo dall'abbigliamento, fino ad arrivarare anche ai luoghi: la proposta in luoghi alternativi ha ottenuto ottimi risultati. Quindi si propone una maggiore partecipazione dell'utente anche attraverso la pagina web: le nuove generazioni non vogliono assistere passivamente alla proposte. Quindi si propongono due casi finali: il BBC proms il quale dimostra come possano essere attirati numerosi giovani attraverso informalità e bassi prezzi, mentre il caso di SecondLife e Youtube dimostrano nuovi modi alternativi per relazionarsi con il mercato.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione I protagonisti di questo elaborato sono i teatri lirici e/o sinfonici, ovvero fondazioni di diritto privato stabili, con attività di produzione e distribuzione di prodotti musicali, come concerti e opere liriche, organizzazioni dotate di una sede fissa all’interno della quale svolgono la loro intera attività, e di rapporti di lavoro fissi del personale amministrativo e tecnico, con la possibilità di ospitare spettacoli prodotti da altre compagnie e di essere ospitati da altri teatri. Queste organizzazioni sono di natura non profit e quindi la loro mission è quella di diffusione della cultura. Questo elaborato nasce dopo la mia splendida esperienza, di vita e lavorativa, avvenuta tra novembre 2008 e gennaio 2009 presso appunto una organizzazione del genere situata però negli Stati Uniti e cioè la San Diego Symphony, in California. Dopo essermi documentato riguardo il marketing all’interno di questo settore, e avendo visto inoltre come questo sia sostanzialmente una novità e come negli ultimi tempi stia divenendo sempre più importante, ho effettuato di mia iniziativa un sondaggio presso il pubblico della San Diego Symphony. I risultati sono stati ottimi in quanto si raccolsero, presso il teatro e via e-mail, 800 risposte. Queste sono state utilizzate nella stesura di questo elaborato e sono presentate nell’appendice 1 finale. Successivamente ho avuto modo anche di fare un’intervista con la Direttrice del Marketing e del Fundraising della Scala di Milano, la Dottoressa Cristina Paciello. Il fundraising consiste appunto nella raccolta di fondi, beni e servizi per l’utilizzo nell’attività dell’organizzazione non profit. Questo è un concetto abbastanza sconosciuto nel mondo profit e dalla maggior parte della popolazione. Nell’elaborato si comincia con il capitolo 1 nel quale si introduce il lettore al settore e al mercato di riferimento, cioè quello del tempo libero. Nel capitolo 2 si descrivono poi i principali fattori e attori del sistema teatro, ossia la struttura dell’organizzazione, del pubblico e i nuovi problemi sorti nel settore. Individuando tre principali problemi, si collegano questi con i successivi capitoli. Infatti, accurata la riduzione dei finanziamenti pubblici, si introduce appunto il fundraising, utile per individuare altre forme di finanziamento dell’attività. 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi