Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Obiettivi di performance e strategie aziendali. Il caso Krifi S.p.A.

Il mondo delle imprese sta oggi vivendo una fase di profonda trasformazione e questo è dovuto in particolare alla velocità di evoluzione dei mercati e alle crescenti variabili da tenere in considerazione. Tali dinamiche costringono le organizzazioni a cercare un continuo adattamento, questo non è però una condizione sufficiente: le imprese stesse infatti dovrebbero promuovere il continuo cambiamento, indentificandolo come un’opportunità per crescere.
L’attuale contesto sociale ed economico, la globalizzazione e le
nuove frontiere tecnologiche rendono molto complessa e difficoltosa l’operatività delle imprese. Sono molte le imprese presenti in qualsiasi mercato e gli acquirenti sono sempre più esperti e sicuri nelle decisioni d’acquisto. Ciò comporta che il pieno raggiungimento del successo e dei risultati reddituali deve per forza di cose passare per una corretta analisi ambientale e per la definizione di una strategia attenta a tutti i fattori critici.
La creazione di realtà di successo in un contesto così competitivo è rara, e sempre più discende da politiche manageriali ben ponderate approvate nell’ambito di un’accurata programmazione.

Si può osservare come il panorama delle modalità competitive si presenti assai variegato a causa dell’assenza di una formula vincente universale, omologabile dai vertici aziendali e replicabile all’infinito. Il successo, dunque, sembra essere una prerogativa di quelle imprese che riescono a farsi strada su sentieri non ancora battuti, valorizzando le proprie peculiarità non imitabili dai rivali.
Nella realtà, l’attività dell’impresa non si esaurisce e non si sviluppa semplicemente nel conseguire o nel massimizzare un profitto. Anche se il guadagno economico può essere considerato come una delle finalità principali, gli obiettivi aziendali comprendono una visione più ampia, connessa con lo sviluppo e con il ruolo nel mercato. Questi elementi governano la precisazione della strategia.
Il tema fondamentale preso in considerazione in questa tesi riguarda la qualità riferita al prodotto, ma non solo, come strategia su cui basare il successo aziendale. Puntare sulla qualità può costituire, infatti, un modo per conseguire un vantaggio competitivo e per far fronte al mutamento delle esigenze dei consumatori.
Il lavoro è suddiviso in quattro capitoli: il primo capitolo è focalizzato sul concetto generale di strategia aziendale ovvero sui vari significati che essa può assumere, quali sono le sue caratteristiche fondamentali e il ruolo che svolge all’interno dell’impresa; il secondo capitolo riguarda il vantaggio competitivo ossia l’obiettivo principale a cui è rivolta la strategia aziendale, le fonti da cui trae origine e le modalità con cui esso può essere realizzato ovvero basando la strategia sulla leva prezzo (vantaggio di costo) o sull’offerta di un prodotto con caratteristiche distintive (vantaggio di differenziazione); il terzo capitolo affronta il tema della formula imprenditoriale e cioè della capacità di sfruttare in pieno le opportunità strategiche offerte dall’ambiente di riferimento. La strategia di un’impresa, infatti, può essere formulata non solo attraverso un’analisi delle tendenze ambientali ma anche dal punto di vista di quella che è la vision dell’imprenditore. Essa fa riferimento a tutte quelle scelte fondamentali che collocano l’impresa verso una certa direzione in riferimento ai prodotti o servizi da offrire, il mercato di riferimento, gli attori sociali coinvolti, la proposta progettuale e la struttura aziendale; il quarto capitolo, infine, è dedito all’analisi del caso aziendale. In particolare è stato preso come riferimento il settore del caffè e in particolare la “Torrefazione Caffè Krifi S.p.A.”, un’azienda che opera nel territorio ferrarese e che tratta la torrefazione di caffè crudi, il confezionamento di caffè tostato, la commercializzazione di miscele di caffè in grani e macinato. Viene fatto dapprima un breve accenno a come si è evoluto il mercato del caffè negli ultimi anni, essendo uno dei prodotti più esportati e consumati a livello mondiale. Successivamente si passa a esaminare brevemente l’andamento del mercato italiano, il nostro paese infatti è considerato la patria dell’espresso ed è uno dei maggiori esportatori di caffè torrefatto. Dopo una descrizione della storia e del percorso evolutivo affrontato dall’azienda nel corso degli anni si passa alla descrizione della varie fasi che costituiscono il processo produttivo e le differenze rispetto ad altri metodi standard finalizzate all’ottenimento di una maggiore qualità finale del prodotto. Offrire un caffè di alta qualità rappresenta, infatti, l’elemento fondamentale su cui si basano gli obiettivi dell’attività volta e dunque delle strategie utilizzate.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Il mondo delle imprese sta oggi vivendo una fase di profonda trasformazione e questo è dovuto in particolare alla velocità di evoluzione dei mercati e alle crescenti variabili da tenere in considerazione. Tali dinamiche costringono le organizzazioni a cercare un continuo adattamento, questo non è però una condizione sufficiente: le imprese stesse infatti dovrebbero promuovere il continuo cambiamento, indentificandolo come un’opportunità per crescere. L’attuale contesto sociale ed economico, la globalizzazione e le nuove frontiere tecnologiche rendono molto complessa e difficoltosa l’operatività delle imprese. Sono molte le imprese presenti in qualsiasi mercato e gli acquirenti sono sempre più esperti e sicuri nelle decisioni d’acquisto. Ciò comporta che il pieno raggiungimento del successo e dei risultati reddituali deve per forza di cose passare per una corretta analisi ambientale e per la definizione di una strategia attenta a tutti i fattori critici. La creazione di realtà di successo in un contesto così competitivo è rara, e sempre più discende da politiche manageriali ben ponderate approvate nell’ambito di un’accurata programmazione.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Alessandra Depaola Contatta »

Composta da 125 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3339 click dal 28/10/2009.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.