Skip to content

Le strategie di sviluppo qualitativo delle PMI: la RSI come fonte di vantaggio competitivo - Il caso Moretti Compact spa

Informazioni tesi

  Autore: Diego Mariotti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Mara Del Baldo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

Riassunto sintetico:
Le scelte strategiche prevalenti delle PMI si orientano su percorsi basati sull’adozione di strategie di sviluppo qualitativo, capaci di garantire la sopravvivenza e lo sviluppo e di conservare o accrescere la redditività facendo leva sugli elementi distintivi e tipicità delle stesse. Nell’ambito di tali percorsi strategici, in gran parte si collocano le strategie di sviluppo qualitativo centrate sull’adozione di pratiche di RSI. Queste ultime consentono lo sviluppo di capacità distintive che riguardano sia i rapporti con i diversi stakeholder che le capacità organizzative e le competenze distintive interne. La RSI crea valore grazie a una maggiore trasparenza, correttezza, responsabilità e qualificazione delle risorse umane, migliora le performance d’impresa e accresce la fiducia tra gli stakeholder. Tale ipotesi è verificata attraverso l’analisi del caso relativo all’impresa marchigiana, Moretti Compact spa, che svolge sistematicamente pratiche di RSI, che ne contraddistinguono il profilo strategico, con consapevolezza tanto dei costi quanto dei benefici.

Metodologia seguita:
Il lavoro è diviso in due parti principali. La prima presenta il contesto teorico di riferimento attraverso un’analisi dei principali contributi presenti nella letteratura sulle strategie perseguite dalle PMI e sulla diffusione della responsabilità sociale nelle imprese minori. A tale scopo sono stati consultati e presi in esame testi monografici ed articoli, nazionali ed internazionali, focalizzando la ricerca sulle strategie di focalizzazione e di sviluppo qualitativo. Nel contesto di queste ultime, si collocano quelle incentrate su comportamenti e scelte socialmente responsabili. La seconda parte della tesi è frutto di un’analisi qualitativa centrata su un caso aziendale. L’impresa selezionata, di medie dimensioni, individuata nell’ambito locale, presenta tratti di inte-resse poiché le azioni orientate alla CSR e alla sostenibilità hanno peso e rilievo strategico. L’analisi empirica è stata realizzata attraverso la predisposizione e la somministrazione all’imprenditore e al responsabile della pratiche di CSR di un questionario semi-strutturato e lo svolgimento di interviste in occasione delle visite aziendali. L’analisi è stata inoltre supportata dalla consultazione del sito aziendale e dalla raccolta e consultazione di materiali resi disponibili in azienda.

Principali risultati raggiunti:
Attraverso l’analisi del caso trova conferma l’ipotesi del legame esistente fra PMI e RSI, e dei vantaggi che la dimensione contenuta apporta nell’attuazione di tali pratiche e nel sostenere un orientamento non di rado innato degli imprenditori. Trova altresì conferma la ricerca di uno sviluppo di tipo qualitativo, alternativo alla crescita dimensionale, originato dalla creazione di un vantaggio competitivo basato sulle diverse capacità distintive frutto delle pratiche di RSI adottate. Moretti Compact è consapevole dei costi e dei benefici delle pratiche di RSI, che si esplicitano attraverso una strategia chiara e solida finalizzata al successo di medio e lungo periodo;. Ciò consente di qualificare l’impresa come “proattiva”, poiché la RSI appare un fattore critico di successo ed un'importante leva competitiva sia per raggiungere obiettivi competitivi che di natura sociale, in termini di valore aggiunto al proprio ambiente di conciliazione tra valori aziendali e interessi e attese degli stakeholder. Avviene, dunque, il superamento del trade off tra economicità e socialità fondando nella consapevolezza dell’imprenditore dell’interdipendenza tra le due dimensioni e della necessità di accordarle al fine di perseguire e mantenere un successo socio-competitivo durevole.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
 4    1.0) Premessa  Le strategie a disposizione delle piccole e medie imprese sono in numero inferiore da quelle che si ritrovano in dottrina a causa di diversi fattori che possono essere ambientali, strutturali oppure relativi alla sfera psicologica dei soggetti che ne fanno parte. Quest’ultima variabile ha un’elevata incidenza sulle possibili scelte poiché gli obiettivi e i fattori che spingono il piccolo imprenditore a investire e a mettersi in gioco sono notevolmente diversi da quelli che motivano i manager delle grandi imprese; oltre a ciò è bene considerare che anche i fattori strutturali hanno un’elevata influenza sulle scelte poiché non tutte le strategie menzionate dagli studi possono essere applicate alle imprese di minori dimensioni. Alla luce di queste premesse in questo capitolo sarà svolta una breve analisi delle principali opzioni strategiche contemplate in letteratura cercando di concentrarci principalmente sulle strategie più adeguate ad essere calate in un contesto economico industriale come quello Italiano, contraddistinto dalla presenza di una moltitudine di piccole e medie imprese caratterizzate da una elevata dinamicità e coesione tanto fra le stesse, quanto con il territorio di appartenenza. 1.1)  Le Strategie Generiche Competitive  Le strategie generiche che un’impresa può adottare sono suddivisibili in due macroclassi che sono definite di sviluppo e competitive. Le strategie competitive hanno lo scopo di mantenere il posizionamento d’impresa controllando ed influenzando le forze della

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi