Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’americanizzazione delle campagne elettorali in Italia

Fino a qualche anno fa la comunicazione politica in Italia era si influenzata da una massiccia presenza dei media, ma non presentava le caratteristiche che sta assumendo oggi e che sono in costante mutamento. Notevole importanza è stata acquisita dal rapporto sempre più delicato e complesso che intercorre tra i media ed il sistema politico. “I media sono nello stesso tempo causa ed effetto del mutamento sociale sono cioè un fattore di cambiamento di loro stessi ciò significa che esistono altre variabili, o perlomeno concause delle trasformazioni dei sistemi politici” (Savarese, 1996).
L’obiettivo primario di questo lavoro è una ricognizione delle modalità con cui queste trasformazioni avvengono nel sistema politico italiano, in particolare attraverso un’analisi qualitativa di alcuni tratti delle elezioni politiche italiane dell’aprile 2006.
La ricerca è stata effettuata con un’indagine riferita ad un arco temporale complessivo di circa un mese antecedente alla data del voto del 9/10 aprile; oggetto di tale analisi sono stati i due dibattiti televisivi Prodi-Berlusconi e la copertura data a tali dibattiti dalle testate giornalistiche “La Repubblica” ed “Il Corriere della Sera”.
Attraverso l’indagine si è voluto dimostrare quel fenomeno che tanto fa discutere i politologi italiani, l’americanizzazione della comunicazione politica nel nostro paese.
Il primo capitolo vuole proporre le basi teorico-concettuali della ricerca, tentando di esporre le differenze tra due sistemi del tutto peculiari, quello italiano e quello statunitense. In particolare si è parlato del legame tra mass media e sistema politico e del ruolo dei media nella sfera politica contemporanea (mediatizzata) a sostegno dell’ipotesi che vede l’azione politica pubblica avvenire all’interno dello spazio mediale o dipendente in misura rilevante dall’azione dei media.
Nel secondo capitolo il punto centrale è il ruolo di assoluto rilievo che svolgono i media nella costruzione di “immagini” della realtà sociale. Com’è noto, infatti, sulla base delle più consolidate teorie delle comunicazioni di massa, i media svolgono non solo la funzione di informazione ma anche, e soprattutto, di definizione dell’agenda pubblica dei temi d’attualità e di formazione di immagini cognitive, di rappresentazioni simboliche, di frames interpretativi. Si tratteranno quindi tutti gli effetti inerenti a tale processo di mediatizzazione che come si vedrà poi investono in maniera globale quella che è la “nascita” e lo sviluppo del partito elettorale-professionale.
Il terzo capitolo analizzerà i due faccia tra Prodi-Berlusconi del 14 marzo e del 03 aprile. Quindi attraverso la ricerca empirica si tenterà di dare una dimostrazione degli effetti della mediatizzazione, inerenti al caso specifico delle elezioni politiche italiane conclusesi con la votazione del 9-10 aprile scorso.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Fino a qualche anno fa la comunicazione politica in Italia era si influenzata da una massiccia presenza dei media, ma non presentava le caratteristiche che sta assumendo oggi e che sono in costante mutamento. Notevole importanza è stata acquisita dal rapporto sempre più delicato e complesso che intercorre tra i media ed il sistema politico. “I media sono nello stesso tempo causa ed effetto del mutamento sociale sono cioè un fattore di cambiamento di loro stessi ciò significa che esistono altre variabili, o perlomeno concause delle trasformazioni dei sistemi politici” (Savarese, 1996). L’obiettivo primario di questo lavoro è una ricognizione delle modalità con cui queste trasformazioni avvengono nel sistema politico italiano, in particolare attraverso un’analisi qualitativa di alcuni tratti delle elezioni politiche italiane dell’aprile 2006. La ricerca è stata effettuata con un’indagine riferita ad un arco temporale complessivo di circa un mese antecedente alla data del voto del 9/10 aprile; oggetto di tale analisi sono stati i due dibattiti televisivi Prodi-Berlusconi e la copertura data a tali dibattiti dalle testate giornalistiche “La Repubblica” ed “Il Corriere della Sera”.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingua e Cultura Italiana

Autore: Fabio Caporali Contatta »

Composta da 116 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2253 click dal 29/10/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.