Skip to content

La violenza sessuale. Prevenzione e terapia nell'esperienza del Rape Treatment Center, University of California Los Angeles

Informazioni tesi

  Autore: Vanessa Magri
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Giorgio Rifelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 107

Il lavoro per questa tesi di laurea è stato svolto presso il Psychology Department del University of California Los Angeles sotto la supervisione della Prof.ssa Letitia Anne Peplau e con l’approvazione del Prof. Giorgio Rifelli.
Lo scopo della ricerca è stato quello di analizzare la Cultura della Violenza Sessuale presente all’interno del campus americano con particolare riferimento al campus del University of California Los Angeles (UCLA) attraverso l’esperienza preventiva e terapeutica del Rape Treatment Center (RTC).
Il RTC è un centro medico-specialistico all’avanguardia per il trattamento delle vittime di violenza sessuale fondato nel 1974 a Los Angeles da Gail Abarbanel. Fornisce un aiuto professionale (medico e giuridico) e specifico (terapia psicologiche, counseling) ed è promotore di iniziative sia in campo clinico che preventivo. I RTC sono presenti in tutti gli Stati Uniti d’America e in particolare quello di Los Angeles, oggetto di questo lavoro di tesi, è quello più importante.
La Cultura della Violenza Sessuale è stata studiata prendendo a riferimento l’ambiente delle Confraternite Femminili e Maschili di UCLA. Le confraternite sono risultate il gruppo più significativo tra quelli presenti all’interno del campus in quanto attraverso l’organizzazione di party sono in grado di riunire nello stesso ambiente un insieme ampio ed eterogeneo di studenti (sia membri che non membri delle confraternite). L’evento del party è infatti ambito da tutti gli studenti in quanto vi è tollerato ogni genere di eccesso e di trasgressione. L’aspetto più interessante delle confraternite è la loro capacità di regolare e influenzare i ruoli di genere che si riflettono all’interno della società americana. Attraverso la definizione e il perseguimento dell’ideale della donna perfetta (docile, accondiscendente e femminile) e dell’uomo perfetto (macho, sicuro di sé, eterosessuale militante e con propensione al comando) le confraternite contribuiscono alla formazione di stereotipi di genere che possono ricondurre ad atteggiamenti discriminatori che approvano e promuovono la violenza sessuale.
In questo contesto sono state inoltre analizzate le politiche d’intervento del RTC estraendone i punti più efficaci attraverso i quali un generico centro può operare per contrastare la cultura della violenza sessuale presente all’interno dei campus americani.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE All’Università della California Los Angeles (UCLA) si riporta di una leggenda metropolitana che riferisce di una donna violentata durante la sessione chiamata:“l’urlo di mezzanotte”, che si svolge il giorno prima degli esami finali di ogni trimestre, senza che i suoi pianti d’aiuto siano stati uditi a causa dei tumulti. Questa è una storia vera proveniente dai dormitori di UCLA. Durante la settimana degli esami finali gli studenti stavano aspettando la mezzanotte. Poi, uno ad uno, aprirono le finestre ed iniziarono ad urlare. Era una grande scarica di stress, dalla quiete forzata durante la giornata. L’intero campus era rimasto in silenzio per tutta la settimana degli esami, eccetto che per due ore di tregua. Una mattina durante la sessione invernale del 1991, il giornale universitario scriveva: “Violenza nel dormitorio durante l’urlo di mezzanotte”. Raccontava di come una delle giovani studentesse fosse stata brutalmente violentata due notti prima e di come nessuno avesse udito le sue grida di aiuto in quanto tutti pensavano che qualcuno stesse liberandosi dello stress accumulato, urlando, come tutti gli altri, solo in un modo più intenso. Da quel giorno, nessuno studente urla più durante la settimana degli esami finali, se non per motivi di pericolo, pena l’espulsione dal campus. (storia riportata sul sito Urban Legend) Questa storia, fortunatamente, non sembra essere basata su un incidente reale. Il racconto può essere nato da una combinazione di alcuni particolari elementi tra i quali i sentimenti di inquietudine degli studenti nei confronti delle violenze sessuali commesse da conoscenti della vittima e, più in generale, dalla preoccupazione verso tutte le forme di violenza sessuale perpetrate verso le donne; inoltre, alcuni studenti disapprovano il fenomeno dell’urlo di mezzanotte. Tutt’ora questa pratica è in uso ma al di fuori dei cancelli dell’università.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

psicologia
psicoterapie
relazioni genere
ucla
usa
violenza sessuale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi