Skip to content

Problemi epistemologici dell'etologia cognitiva

Informazioni tesi

  Autore: Maura Fiorelli
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Filosofia
  Corso: Teorie e Tecniche della Conoscenza
  Relatore: Roberto Cordeschi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 103

Lo scopo principale della tesi è quello di poter studiare il comportamento animale attraverso i metodi dell'Etologia Cognitiva, ovvero quella disciplina che studia il comportamento animale in base non solo a reazioni stimolo-risposta ma anche in base a come vengono processate le informazioni ricevute dall'ambiente in base alle distinte specie animali. In questo caso abbiamo analizzato i modi diversi di apprendere degli animali, dall'imprinting, all'apprendimento per imitazione all'assuefazione. Questi sono tutti metodi che hanno come base comune comportamenti istintivi che possono essere modificati a seconda delle necessità di sopravvivenza. Nel caso specifico, dopo aver esaminato diversi esempi di implementazione su macchine di comportamenti animali al fine di verificare se fosse possibile un'integrazione fra naturale ed artificiale, abbiamo preso in considerazione il comportamento e il modo di apprendere dei cani da pastore in quanto l'idea di partenza è stata quella di voler riuscire a creare un cane robot che compia le azioni di un cane reale da pastore e che venga riconosciuto come tale dal gregge che deve custodire. Gli schemi comportamentali usati nel lavoro dai cani conduttori possono variare a seconda della razza e nell'ambito di questa ed essere fortemente influenzati dall'interazione tra uomo, cane, bestiame. In particolare ci sono cani che fanno largo uso della propria presenza e possenza fisica, che usano per intimidire il bestiame a volte spingendo anche con il muso il bestiame e , se necessario, mordendo i garretti delle pecore, senza ferirle, in modo da pungolare in avanti gli animali che si attardano e tendono ad isolarsi; cani di mole più piccola che si aiutano nel lavoro con la voce e abbiano alle pecore che rimangono indietro e cani come i Border Collie, che si avvicinano alle pecore gattonando e fissandole intensamente con un comportamento ipnotico-mimetico.La sfida allora è quella di riuscire a riprodurre in modo efficace i moduli comportamentali facendoli derivare dalle esperienze che riesce a fare l'animale sia dell'ambiente in cui si trova sia degli stimoli che riceve da esso riuscendo così a far unire sia l'aspetto istintivo che quello conoscitivo producendo dei modelli ibridi che includano sia motori inferenziali che vengono utilizzati dall'AI per rispondere a determinate query poste in input all'animale che reti neurali le quali, attraverso la backpropagation e quindi la correzione dell'errore che avviene appunto all'indietro per individuare il valore da modificare, riescano a rendere un comportamento di risposta dell'animale dimostrando doti di apprendimento in base alla situazione data.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
PRIMA PARTE Menti animali: tra cognizione e coscienza. La questione della coscienza animale porta a darci una ragione importante per indagare sul modo in cui si può discutere sulle menti animali. Molto spesso si è seguita quella corrente che derivava dalla rivoluzione darwiniana per cui l'approvazione dell'evoluzione biologica e la relazione genetica delle specie alle altre si è trasformata in un colpo per l'ego umano che si sentiva unico nella propria. Per questo è necessario cambiare tale punto di vista e adottare quello della biologia evolutiva che cerca di spiegare come molti degli attributi degli organismi viventi siano stati un contributo per la sopravvivenza e la riproduzione e quindi per la loro forma evolutiva. L'assunto di base è che varie specie animali sono sopravvissute e si sono riprodotte meglio delle altre in passato. La biologia evolutiva vuole infatti identificare il modo in cui la struttura, le funzioni e il comportamento animale contribuiscono a differenziare gli animali dagli altri sistemi non viventi. Gli animali infatti pensano spontaneamente e agiscono per proprio conto, questo è dovuto alle influenze esterne che vengono regolate comunque da un sistema nervoso centrale che permette un comportamento adattabile come 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

apprendimento
cane da pastore
etologia cognitiva
robotica
scienza cognitiva
squirrel robot

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi