Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Produzione di bioetanolo da Saccharomyces Cerevisiae

La tesi spiega gli schemi di processo utilizzati per la produzione di bioetanolo, i processi chimici che dal Saccharomyces Cerevisie conducono al biocarburante, gli utilizzi di quest'ultimo nell'ambito dell'autotrazione. C'è anche una piccola trattazione economica del processo.

Mostra/Nascondi contenuto.
Produzione di bioetanolo da Saccharomyces Cerevisiae 5 CAPITOLO PRIMO 1.Saccharomyces Cerevisiae 1.1 Introduzione Un vecchio adagio della biologia dice che i problemi fondamentali possono essere facilmente risolti utilizzando l’organismo più semplice ed accessibile in cui il quesito può essere posto. Per questo motivo, negli anni, i ricercatori hanno focalizzato la loro attenzione su un numero limitato di organismi modello. Tra i più importanti ci sono, in ordine di complessità crescente: Escherichia Coli e i suoi fagi; il lievito di birra Saccharomyces Cerevisiae; il nematode Caenorhabditis Elegans; il moscerino della frutta Drosophila Melanogaster; il topo comune Mus Musculus. Lo studio di questi organismi modello ha attratto una massa critica di ricercatori. Ciò significa che le idee, i metodi, gli strumenti e le linee possono essere condivisi fra gli scienziati che studiano lo stesso organismo, facilitando un rapido avanzamento. Gli eucarioti unicellulari offrono svariati vantaggi come sistemi modello per la sperimentazione. Hanno genomi piccoli, rispetto ad altri eucarioti, ed un altrettanto piccolo numero di geni. Come E.Coli possono essere cresciuti rapidamente in laboratorio (una divisione cellulare avviene in 90 minuti, in condizioni ottimali di crescita), permettendo alle popolazioni clonali di espandersi a partire da una singola cellula precursore. Nonostante la semplicità le cellule di lievito hanno le stesse caratteristiche principali delle cellule eucarotiche. Hanno un nucleo distinto con cromosomi lineari

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Biotecnologiche

Autore: Francesca Tomassetti Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3115 click dal 11/11/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.