Skip to content

I minori di fronte ai consumi

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Paparella
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Mario Morcellini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 148

La tesi dal titolo “I minori di fronte ai consumi” ha avuto come oggetto di studio il rapporto tra i bambini ed il merchandising legato ai cartoni animati ed ai programmi loro dedicati, analizzato dal punto di vista del marketing televisivo: costruzione dei palinsesti televisivi per minori, realizzazione dei cartoni animati e dei programmi per minori.
Il punto di base è l’ assunto che oggi i bambini sono uno degli obiettivi più cari al marketing di nicchia poiché riescono ad esercitare un forte potere di assillo con cui influenzano le decisioni d’ acquisto della famiglia.
Lo studio si è articolato in due parti: quella degli strumenti e della ricerca. Nel primo caso è analizzato il contesto televisivo per minori dal 1954 fino ad oggi. Tale excursus ha messo in evidenza che nel corso degli anni si è assistito al diverso modo di concepire il minore: inizialmente come membro facente parte di una famiglia riunita di fronte alla televisione, successivamente come consumatore attivo ed allo stesso tempo partecipativo di ciò che guarda. A tale cambiamento si sono adeguate anche le aziende produttrici di prodotti per l’ infanzia, che utilizzano il successo di un programma per sviluppare un merchandising ed ottenere così il consenso della loro giovane clientela spingendola all’ acquisto.
Per tale ragione, nel capitolo secondo, sono state descritte le modalità di costruzione dei palinsesti, mettendo a confronto i modelli Rai e Mediaset. Una volta definiti i parametri che regolano la costruzione di un palinsesto, è stato possibile descrivere le tecniche di realizzazione dei programmi per minori nel terzo capitolo, da un punto di vista psicologico, distinguendo cartoni animati da programmi veri e propri. In particolare è stata data attenzione alle modalità di utilizzo dei colori, delle musiche ed alla fisionomica.
Nella seconda parte è stata condotta una ricerca dal titolo “Bambini e tv” su campo all’ interno delle classi terze delle scuole primarie della zona Roma Nord, nello specifico i comuni di Rignano Flaminio, Faleria, Mazzano Romano, Civita Castellana e Sant’ Oreste. L’indagine si è strutturata in questo modo: un’attività di brainstorming il cui obiettivo è stato indagare il rapporto “io e la tv” al fine di individuare il motivo per cui guardano determinati programmi, e la somministrazione di un questionario il cui obiettivo è stato capire in che modo avviene la fruizione televisiva per indagare se la televisione è in grado di attuare una trasformazione strutturale dei consumi culturali, incidendo così sulla sfera dei consumi materiali.
Dalla ricerca è emerso che i bambini di oggi sono più attenti alle proposte televisive sia in termini di programmi che di prodotti, che hanno sviluppato sensibilità al registro iconico, prediligono un consumo solitario della tv tra le mura della loro camera da letto, utilizzano quello che vedono per relazionarsi col gruppo dei pari e la loro visione sconfina nella sfera dei programmi per adulti. Inoltre sono soliti acquistare i prodotti legati al loro programma preferito semplicemente perché lo vogliono.
La tv pertanto si conferma quale principale medium che incide sulla desiderabilità sociale degli oggetti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
X INTRODUZIONE La nascita della tv in Italia avviene in un momento di forte espansione economica. Si riduce il peso del settore agricolo mentre cresce la quota della produzione industriale. È in questa dinamica economica che si osserva la nascita del consumo televisivo di massa, la cui esplosione dimostra la congruità del progetto imprenditoriale messo in atto dalla Rai. Il capitalismo italiano trova nel nuovo medium una singolare ipotesi di sviluppo. Alla fine del 1954, la tv conta poco più di 88.118 abbonati che raddoppiano nel corso dell’ anno seguente. 1 Laddove maggiore è stato il suo consumo, cioè nelle zone sottosviluppate del Sud, è stato subito evidente che lo spettacolo televisivo avrebbe cambiato i modi di vita e le 1 Monteleone F., Storia della radio e della televisione in Italia. Costume, società e politica, Tascabili Marsilio, Venezia, 2005, p. 276 - 277

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

costruzione palinsesti per minori
marketing televisivo
minori e tv

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi