Skip to content

Strategic Venue Management Process: un modello gestionale per la valorizzazione degli stadi polifunzionali

Informazioni tesi

Traduttore: Pierluigi Zacheo
  Tipo: Traduzione
  Anno: 2006-07
  Università: Politecnico di Bari
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria gestionale
  Relatore: Prof.ssa Ilaria  Giannoccaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 174

Questo documento è una traduzione dall'originale:

"Strategic Venue Management Process: a Model to Maximize the Value of Venues"

Gli stadi polifunzionali costituiscono oggigiorno una risorsa strategica non solo per molti club professionistici e società sportive, ma anche per investitori e imprenditori pubblici e privati, titolari di diritti per lo sfruttamento dei marchi sportivi e promoter di eventi. Uno dei trend più significativi nelle nuove strategie di business degli operatori del settore è senz’altro lo sviluppo di una nuova generazione di stadi e arene, pensati e progettati per enfatizzare l’esperienza del visitatore e in grado di generare elevati profitti. Tali strategie si contrappongono alle precedenti politiche gestionali che puntavano all’incremento dei ricavi aumentando al massimo la capienza disponibile. I brand sportivi inoltre risentono negli ultimi anni dell’incremento della competitività in tutti i settori dello sport e dell’industria dell’entertainment, dalla vendita di biglietti al Catering & hospitality, passando per le sponsorizzazioni, la pubblicità, l’acquisizione di diritti di sfruttamento del marchio e una serie di altre attività relative alle facilities correlate e alla specificità della struttura-stadio. Questa tesi ha lo scopo di analizzare i punti chiave del business degli stadi e fornire strategie di gestione per generare reddito, incrementando il numero degli spettatori e “massimizzando l’esperienza” dei visitatori. Imprenditori e professionisti del settore degli impianti sportivi, società sportive, organizzatori di eventi hanno a disposizione un certo numero di differenti strategie per rendere possibile l’ottimizzazione dei ricavi di uno stadio. Lo sviluppo di un’appropriata strategia è il percorso-chiave per realizzare questi obiettivi, tenendo in considerazione il fatto che non tutte le organizzazioni possono far riferimento al medesimo modello. Un fattore fondamentale da considerare è indubbiamente l’unicità che caratterizza ogni singolo stadio: tenendo sempre presente questa peculiarità, i manager dovrebbero sviluppare un pacchetto di politiche di gestione volte a definire gli obiettivi principali e a implementare adeguati programmi che garantiscano efficienza ed efficacia organizzativa. Considerando dunque la “Stadium uniqueness” come punto di partenza, lo scopo di questa tesi è l’introduzione dello Strategic Venue Management Process, un modello che viene incontro ai bisogni dei manager di stadi fornendo loro un insieme di approcci strategici differenti, che possano garantire lo sviluppo dell’organizzazione secondo nuovi criteri al passo con i tempi. Insieme a tale modello si propongono opportuni strumenti gestionali che permettano di massimizzare i ricavi dello stadio sfruttandone in toto le potenzialità. Lo studio si basa sul modello di Strategic Sport Management sviluppato da Hoye, Smith, Westerbeek e Stewart pubblicato in Sport Management: principles and applications nel 2006. Tale modello strategico per lo Sport Management è stato adattato allo Stadium Management tentando di mantenere inalterati il processo originale e la sua struttura. Il modello consta di cinque fasi: Strategy Analysis, Strategy Direction, Strategy Formulation, Strategy Implementation e Strategy Evaluation. Ciascuna fase è strettamente interconnessa con le altre e l’intero processo è basato su un approccio di tipo iterativo che ha per obiettivo il continuo miglioramento dell’organizzazione-stadio. La tesi è completata da altri due capitoli. Il capitolo iniziale analizza i fattori chiave che influenzano l’industria degli stadi e delle arene polifunzionali fornendo una visione globale del mercato, della dimensione del fenomeno e delle tendenze che caratterizzano il settore. Il successivo passaggio dalla “big picture” a un’analisi più dettagliata permette di individuare quelle chiavi di successo che dovranno costituire la base di partenza per pianificare, progettare, costruire e rendere fruibili al pubblico delle strutture polifunzionali per uso sportivo e d’intrattenimento. Un rapido sguardo alla Governance and Management fotografa inoltre i grandi cambiamenti che l’industria dello sport ha avuto durante gli ultimi venti anni e individua potenziali sviluppi del business sportivo. Il secondo capitolo fornisce una visione d’insieme sulle più importanti Leghe europee, focalizzando l’attenzione sullo “stato dell’arte” che contraddistingue l’industria degli stadi in Italia, Regno Unito e Germania. L’analisi dello scenario europeo è utile per identificare le best practices e le lessons learned di quei paesi che hanno già sviluppato opportune politiche di Stadium Management e proporre un insieme di esempi efficaci da utilizzare come guida per il rinnovamento degli stadi italiani.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Gli stadi polifunzionali costituiscono oggigiorno una risorsa strategica non solo per molti club professionistici e società sportive, ma anche per investitori e imprenditori pubblici e privati, titolari di diritti per lo sfruttamento dei marchi sportivi e promoter di eventi. Uno dei trend più significativi nelle nuove strategie di business degli operatori del settore è senz’altro lo sviluppo di una nuova generazione di stadi e arene, pensati e progettati per enfatizzare l’esperienza del visitatore e in grado di generare elevati profitti. Tali strategie si contrappongono alle precedenti politiche gestionali che puntavano all’incremento dei ricavi aumentando al massimo la capienza disponibile. I brand sportivi inoltre risentono negli ultimi anni dell’incremento della competitività in tutti i settori dello sport e dell’industria dell’entertainment, dalla vendita di biglietti al Catering & hospitality, passando per le sponsorizzazioni, la pubblicità, l’acquisizione di diritti di sfruttamento del marchio e una serie di altre attività relative alle facilities correlate e alla specificità della struttura- stadio. Questa tesi ha lo scopo di analizzare i punti chiave del business degli stadi e fornire strategie di gestione per generare reddito, incrementando il numero degli spettatori e “massimizzando l’esperienza” dei visitatori. Imprenditori e professionisti del settore degli impianti sportivi, società

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

soddisfazione cliente
sponsor
stadio polifunzionale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi