Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'infermiere in dialisi

Tecniche applicate nella terapia extracorporea e intracorporea di dialisi e nursing in tale terapia con breve studio su alcuni pazienti.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 CAPITOLO PRIMO IL RENE 1.1 Anatomia macroscopica del Rene Il rene è un organo pari situato nelle fosse lombari dietro il peritoneo. Rispetto alla colonna vertebrale si estende dal margine inferiore dell’XI vertebra toracica al margine superiore della III vertebra lombare. Il rene destro è più basso del sinistro di circa 2 cm, per il rapporto che contrae con il fegato. Di colorito rosso bruno e di consistenza abbastanza dura, i reni hanno una forma a fagiolo. La lunghezza media è di 12 cm e la larghezza di 6.5 cm. La superficie del rene è liscia e regolare ma, può presentare solchi che delimitano territori corrispondenti ai singoli lobi. Il rene è rivestito da una capsula fibrosa. Nel rene si distinguono una faccia anteriore convessa, una faccia posteriore pianeggiante, un polo superiore, un polo inferiore, un margine laterale convesso ed un margine laterale mediale; quest’ultimo è incavato nella sua parte centrale dove è presente una fessura detta “ilo renale”, che è formata dalla pelvi renale, dai vasi sanguigni e linfatici e dai nervi. L’ilo immette in una cavità scavata nell’interno del rene detta “seno renale” in cui vi sono i calici minori e maggiori, parte della pelvi, le diramazioni dell’arteria renale, le radici della vena renale, vasi linfatici e nervi. Il rene è costituito da una zona esterna detta “corticale” ed una interna detta “midollare”. La corticale è di colore giallastra mentre la midollare è rosea. La midollare è costituita da 8-18 piramidi, con la base rivolta verso la parte corticale e l’apice rivolto verso il seno renale. L’apice costituisce le cosiddette papille renali. La corticale presente tra le piramidi forma le “colonne di Bertin”.

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Anna Maria Ferraro Contatta »

Composta da 46 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12823 click dal 10/12/2009.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.