Skip to content

I valori del Commissario Montalbano tra fiction e realtà

Informazioni tesi

  Autore: Daria Calabretta
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Andrea Bernardelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 46

Il Commissario Salvo Montalbano, della Polizia di Stato, è il protagonista di molti racconti e romanzi dello scrittore siciliano Andrea Camilleri. Nato il 6 settembre 1925 a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, prima di diventare uno scrittore rinomato, Camilleri è stato autore teatrale, televisivo e regista. Nel 1954 partecipa ad un concorso per diventare funzionario della Rai. Pur vincendo il concorso non viene assunto per il suo punto di vista politico comunista. Tuttavia questo episodio ritarda solo di pochi anni il suo ingresso in Rai dove partecipa a produzioni di grande successo tra cui: Il tenente Sheridan e Le inchieste del commissario Maigret. Il suo romanzo d’esordio è Il corso delle cose, pubblicato nel 1978; subito seguito da Un filo di fumo (1980) e, dodici anni dopo, La stagione della caccia (1992). Nel 1994 il Commissario Montalbano fa il suo debutto nel primo di una lunga serie di romanzi: La forma dell’acqua. Il cane di terracotta, nel 1996, è al primo posto nella classifica dei libri più letti, cosa che accade negli anni successivi, ad ogni sua nuova e attesissima pubblicazione. Montalbano entra così, con «prepotenza», nelle case degli italiani e non solo.
Il presente saggio è un tentativo di esaminare il processo che premia Camilleri con la fidelizzazione delle persone a questo personaggio, come narrato nei romanzi e realizzato in televisione, e il contesto di cui fa parte: l’atipicità dei suoi metodi investigativi, nonché la sua semplicità e umanità, i valori nel privato e nella professione accanto alla devozione verso la Sicilia e i suoi conterranei, la ragione della grande complicità con i colleghi, il forte legame con l’«eterna fidanzata», il suo amore per il mare e la passione per la buona tavola.
L’analisi del personaggio preso in esame nell’elaborato, ha portato alla conoscenza del suo ambito privato e di quello professionale. La trattazione si è soffermata soprattutto sul suo sistema di valori. In un’epoca di criminalità diffusa, Montalbano è un commissario «ideale», che cerca la verità e la giustizia ad ogni costo, usando metodi poco ortodossi ma sempre in grado di acquisire la simpatia di un vasto pubblico. I suoi ammiratori sono affascinati dal Montalbano letterario nonchè da quello televisivo, dagli splendidi paesaggi che lo circondano e la grande armonia che crea con le persone con cui interagisce, dalla semplicità che stabilisce un rapporto intimo tra il personaggio e il lettore/telespettatore. Il Montalbano «di carta» mostra qualche fragilità in più rispetto a quello della fiction; debolezze date dal passare del tempo, che sulla pagina è molto più veloce che in televisione in cui, il nostro commissario, interpretato da Luca Zingaretti, sembra avere sempre la stessa età.
Alcuni potrebbero preferire il goffo commissario quasi sessantenne, che ricorre sempre più alla collaborazione dei suoi uomini, per sua volontà o per forza di cose; mentre altri potrebbero preferire il più atletico Salvo/Zingaretti, che ancora conduce le indagini in totale autonomia, ma sempre deliberatamente elaborato dalla penna di Andrea Camilleri: ironico e pungente, triste e malinconico a volte o altre arrabbiato.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Il Commissario Salvo Montalbano, della Polizia di Stato, è il protagonista della serie di racconti e romanzi dello scrittore siciliano Andrea Camilleri, nato il 6 settembre 1925 a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento. Prima di diventare uno scrittore rinomato, Camilleri è stato autore teatrale, televisivo e regista. Nel 1954 partecipa ad un concorso per diventare funzionario della Rai, vince ma non viene assunto perché comunista. Entra in Rai qualche anno dopo. Lì cura produzioni di grande successo tra cui: Il tenente Sheridan e Le inchieste del commissario Maigret. Il suo romanzo d’esordio è Il corso delle cose, che pubblica nel 1978; prosegue la sua carriera di scrittore con Un filo di fumo (1980) e, dodici anni dopo, La stagione della caccia (1992). Nel 1994 pubblica il primo romanzo della lunga serie che vede protagonista il Commissario Montalbano: La forma dell’acqua. Il cane di terracotta, nel 1996, raggiunge il primo posto nella classifica dei libri più letti, cosa che accade, negli anni successivi, ad ogni sua nuova e attesissima pubblicazione. Il commissario Montalbano entra così, con «prepotenza», nelle case degli italiani e non solo. In questo elaborato verranno esaminati i vari fattori che portano alla fidelizzazione a questo personaggio, come narrato nei romanzi e realizzato in televisione, e al contesto di cui fa parte: l’atipicità dei suoi metodi investigativi, la semplicità e l’umanità che lo caratterizzano, i valori che rispetta nel privato e nella professione, l’attaccamento alla sua Sicilia e ai suoi conterranei, il rapporto di grande complicità con i colleghi, il forte legame con l’«eterna fidanzata», l’amore per il mare, la sua passione per la buona cucina.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

andrea bernardelli
andrea camilleri
commissario salvo montalbano
fiction
immigrazione clandestina
letteratura
luca zingaretti
mafia
mafiosità
polizia
sicilia
televisione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi