Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gaetano Salvemini e la riforma della scuola media

Nella mia tesi presento l'importante figura di Gaetano Salvemini e il suo ruolo concreto nel panorama culturale di inizio Novecento in Italia. In particolare espongo la sua idea sulla necessità di una seria riforma della scuola media attraverso l'analisi della sua opera del 1908 ("La riforma della scuola media") e i suoi articoli apparsi sulla rivista fiorentina fondata da Giuseppe Prezzolini "La Voce", operando un confronto con altri importanti collaboratori della stessa come Giovanni Gentile, autore della riforma della scuola datata 1923.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 1. Introduzione Il tema della riforma della scuola media fu al centro degli accesi dibattiti che infiammarono gli animi degli intellettuali d’inizio del Novecento. L’intento principale di questo mio lavoro è di porre l’attenzione su una personalità che fu tra le più vive e caratterizzanti del secolo passato: Gaetano Salvemini. Come pochi intellettuali del tempo erano riusciti a fare, egli portò avanti, soprattutto sulle pagine di riviste come «La Voce», alcune battaglie che avevano come radice comune il tema della questione meridionale. Ho analizzato l’evoluzione del pensiero di Salvemini sulla questione della scuola secondaria: alla riforma della scuola media lo storico di Molfetta lavorò attivamente e con una determinazione senza eguali durante i primi anni del Novecento, quando cioè ebbe modo di fondare, assieme a Giuseppe Kirner, e guidare personalmente quello che fu il primo esempio di associazionismo unitario degli insegnanti della scuola media, cioè la Federazione Nazionale degli Insegnanti Medi (Fnism). Verrà posto poi in evidenza l’ammirevole lavoro di analisi minuziosa, rappresentato dal volume scritto con il collega Alfredo Galletti e pubblicato nel 1908, La riforma della scuola media; si approfondirà poi la storia della sua collaborazione alla rivista «La Voce», con un’attenzione speciale al confronto con gli altri collaboratori del periodico fiorentino, fra tutti Giovanni Gentile che si ispirò al volume salveminiano per delineare la riforma della scuola del 1923.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alexandra Del Bianco Contatta »

Composta da 78 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2022 click dal 30/11/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.