Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi degli effetti di un algoritmo di estrazione di ombre sulle prestazioni di un sistema di videosorveglianza automatica

Le principali funzionalità di un sistema di videosorveglianza sono mirate all’individuazione, all’inseguimento e alla classificazione degli “oggetti” situati all’interno della zona videosorvegliata ed il loro obiettivo principale è la generazione automatica di allarmi.
Lo scopo della seguente tesi è la valutazione delle prestazioni del sistema di videosorveglianza WATCHER, in presenza di ombre, in termini di Analisi di Transito.
In particolare sono state valutate le performance del sistema in due modalità di funzionamento; in un caso è stata utilizzata la modalità live-virtuale e sono state analizzate delle sequenze video memorizzate nel Database e poi è stato valutato il funzionamento degli allarmi (di Analisi di Transito in aree preimpostate) impostando delle aree singole di transito vietato per persone ed anche auto.
Dopodiché è stato testato il sistema usufruendo del funzionamento in modalità off-line tramite Query ( cioè richieste di informazioni rivolte ad un database); sono state testate le query di Analisi di Transito (persone, auto) e di Conteggio Persone.
I risultati ottenuti hanno evidenziato un buon funzionamento del modulo di Rimozione delle ombre in quanto questo rimuove alcuni tipi di ombra che di conseguenza non vengono considerate durante la successiva fase di elaborazione; l’eliminazione dell’ombra ha consentito di avere non solo dei rettangoli di ingombro di adeguate dimensioni ma di classificare con maggior precisione gli oggetti; inoltre consente di aver una maggior precisione riguardante il posizionamento degli oggetti da cui ne deriva una riduzione dei falsi allarmi di Transito.
In futuro occorrerebbe ottimizzare il software relativo alla Rimozione delle ombre in modo tale da eliminare tutti i tipi di ombre (in particolare quelle di tipo Self).
Per quanto riguarda gli allarmi si é notata una riduzione della frequenza di Falso allarme dopo l’introduzione dell’algoritmo di Rimozione delle ombre.
Per quanto concerne i risultati delle query é stata osservato che i risultati in termini di numero di frame tendono a quelli ideali nel senso che gli oggetti vengono classificati con maggior precisione.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 - Stato dell’arte dei sistemi di videosorveglianza INTRODUZIONE Obiettivi del tirocinio svolto presso l’Elsag Lo scopo di questa tesi è la “valutazione delle prestazioni del modulo di Rimozione delle ombre di un sistema di videosorveglianza per la rilevazione automatica di eventi di interesse”. Il sistema analizzato è stato sviluppato dal Dipartimento di Ingegneria Biofisica ed Elettronica (DIBE) dell'Università di Genova, in collaborazione con la società Elsag S.p.A. ed ha come finalità il monitoraggio dell’area di ingresso della ditta stessa. Le funzionalità principali sono il conteggio delle persone presenti nella scena sorvegliata e la generazione automatica di allarmi in caso di attraversamento di barriere virtuali o nell’eventualità in cui una persona compia una traiettoria erratica. In seguito vedremo in dettaglio le diverse funzionalità del sistema e analizzeremo singolarmente le varie fasi dell’attività di testing e soprattutto i risultati ottenuti. Motivazioni e finalità Un sistema di video-sorveglianza può essere definito come uno strumento che fornisce all’uomo un valido supporto tecnologico, consentendogli un incremento delle capacità di percezione e di memorizzazione dei dati riferiti al contesto ambientale monitorato. Gli esseri umani hanno infatti capacità limitate di acquisizione ed elaborazione di informazioni, potendo processare in un dato istante solamente i dati provenienti da un’area spaziale limitata. Inoltre, la quantità di informazione contenuta in un filmato, o anche solamente in un’immagine, fa sì che l’analisi possa risultare piuttosto complicata per l’uomo, per la noiosa attesa di eventi rari o per l’elevato sforzo di concentrazione richiesto quando si verifica una rapida successione di eventi. Universitá di Genova : Facoltá di Ingegneria Pagina 1

Diploma di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Antonio Zucca Contatta »

Composta da 179 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 363 click dal 04/12/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:
×