Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Importanza della normalizzazione nervoso motoria dei muscoli della masticazione e dei movimenti del rachide cervicale nelle distonie dell'ATM: proposte per un programma di cinesiologia correttiva

L’obiettivo di questo lavoro è mettere in evidenza la correlazione tra distonie funzionali dell’ATM e alterazioni di postura cervico-craniale.
Il quadro clinico della sindrome gnato-vertebrale coinvolge l’intera persona, perciò l’intervento di normalizzazione non dovrà riguardare settorialmente branche diverse; sarà invece indispensabile l’intervento integrato delle varie discipline che, accompagnandosi al lavoro dell’odontoiatra, porranno in primo piano la salute dell’individuo visto nella sua globalità.
L’intima correlazione tra le strutture cervico-cranio-mandibolari impone un intervento correttivo della postura del rachide cervicale e dei suoi movimenti, il riequilibrio tono-trofico dei muscoli del collo e della masticazione per un’efficace correzione ortognatodontica dell’ATM.
Ogni settore è infatti collegato, direttamente o indirettamente, a tutti gli altri, e l’alterazione di un distretto causa alterazione negli altri.
Odontoiatria e rieducazione posturale dovranno lavorare interagendo al fine di ottenere un risultato ottimale mirato all’individuo nella sua globalità.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I Struttura ossea La mandibola (osso mascellare inferiore) è un osso impari, mediano, simmetrico, situato nella parte inferiore e posteriore della faccia. Dà impianto ai denti inferiori ed è unito in articolazione mobile con le ossa temporali. Risulta dallo sviluppo di due metà, che dopo la nascita si saldano sulla linea di mezzo nella sinfisi del mento. Si considerano nella mandibola una parte principale, il corpo, all'estremità dal quale si continuano due prolungamenti ascendenti, i rami. Il corpo E' a ferro di cavallo, con la concavità indietro: ha due facce, antero-laterale e postero-mediale, e un margine inferiore o base; superiormente si continua in un processo alveolare, nel quale sono infissi i denti e che è opposto al processo alveolare della mascella. Nella faccia antero-laterale esiste in basso, sul mezzo, un rilievo triangolare mediano, che ha la sua base nella base del corpo: è la protuberanza mentoniera, e può essere variamente sviluppata; ciascuno dei suoi angoli laterali è indicato da un tubercoletto, il tubercolo mentoniero. A mezza altezza del corpo, al di sotto del secondo dente premolare, si trova il foro mentoniero, al quale fa capo con una sua diramazione il canale della mandibola. Sulla faccia antero-laterale del corpo si nota un rilievo lineare obliquo in alto e in dietro: la linea obliqua (esterna), che la percorrerebbe dal tubercolo mentoniero per continuarsi nel margine anteriore del ramo, ma in genere

Diploma di Laurea

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Cecilia Serra Contatta »

Composta da 123 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8169 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.