Skip to content

Dostoevskij e il demone di Stirner

Informazioni tesi

  Autore: Filippo Berrini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Damiano Rebecchini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 50

In questo elaborato ci proponiamo di illustrare un percorso interpretativo basato sul confronto tra due autori tra di loro agli antipodi: il filosofo Max Stirner e lo scrittore Dostoevskij.
Confronto che raggiungerà il suo climax attraverso l'accostamento dell'opera capitale di Stirner, L'unico e la sua proprietà (1845), con le dostoevskijane Memorie dal sottosuolo (1864), in cui la voce narrante presenta delle forti analogie con le idee espresse dal filosofo tedesco. Ciò che è più importante sottolineare è come Stirner faccia parte per Dostoevskij di quell'influsso ideologico di stampo europeo che nella Russia ottocentesca aveva trovato terreno fertile. Il feroce individualismo e amoralismo espresso nell'Unico troverà infatti espressione negli anti-eroi dostoevskijani dei grandi romanzi, dei quali l'uomo del sottosuolo costituisce l'archetipo.
Bisogna inoltre aggiungere che «l'influenza maledetta» di Stirner agisce in modo sotterraneo. Non troviamo infatti riferimenti diretti al filosofo di Bayreuth in tutta l'opera di Dostoevskij, benché l'Unico facesse sicuramente parte della sua biblioteca. È anzi ragionevole pensare che lo scrittore russo fosse entrato in contatto con quest'opera per mezzo di Belinskij, da cui mutua una concezione di «egoismo morale» che avrà un riflesso nelle prime opere degli anni '40. Dopo l'esperienza dei lavori forzati in Siberia Dostoevskij muterà però atteggiamento, condannando con toni sempre più aspri ogni forma di individualismo, giudicandolo come prodotto della decadente cultura occidentale. E lo farà inizialmente attraverso le opere Umiliati e offesi (1861) e Note invernali su impressioni estive (1863), per poi arrivare con le Memorie al suo primo romanzo ideologico. Infine analizzeremo il personaggio di Raskol'nikov di Delitto e castigo (1866), considerando il suo crimine come puro atto egoistico che riecheggia da vicino le idee espresse nell'opera di Stirner.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE In questo elaborato ci proponiamo di illustrare un percorso interpretativo basato sul confronto tra due autori tra di loro agli antipodi: il filosofo Max Stirner e lo scrittore Dostoevskij. Il punto di partenza del nostro percorso è costituito da queste brevi righe: “Оперируя тезисами и понятиями близкими в отдельных случаях к философским идеям Канта, Шопенгауэра, Штирнера, герой «Записок из подполья» утверждает, что философский материализм просветителей и взгляды представителей утопического социализма, равно как и абсолютный идеализм Гегеля, неизбежно ведут к фатализму и отрицанию свободы воли, которую он ставил превыше всего.”1 Anticipiamo in questo modo quello che sarà il fulcro della nostra trattazione, ovvero il confronto tra l'opera capitale di Stirner, L'unico e la sua proprietà (1845) e le Memorie dal sottosuolo (1864), in cui la voce narrante presenta delle forti analogie con le idee espresse dal filosofo tedesco. Ciò che è più importante sottolineare è come Stirner faccia parte per Dostoevskij di quell'influsso ideologico di stampo europeo che nella Russia ottocentesca aveva trovato terreno fertile. Il feroce individualismo e amoralismo espresso nell'Unico troverà infatti espressione negli anti-eroi dostoevskijani dei grandi romanzi, dei quali l'uomo del sottosuolo costituisce l'archetipo. Bisogna inoltre aggiungere che «l'influenza maledetta» di Stirner agisce in modo sotterraneo. Non troviamo infatti riferimenti diretti al filosofo di Bayreuth in tutta l'opera di Dostoevskij, benché l'Unico facesse sicuramente parte della sua biblioteca. È anzi ragionevole pensare che lo scrittore russo fosse entrato in contatto con quest'opera per mezzo di Belinskij, da cui mutua una concezione di «egoismo morale» che 1 F.M. Dostoevskij, Polnoe sobranie sočinenij, Leningrad, Nauka, 1972, t. 5, p. 380. “Utilizzando argomenti e concetti vicini in alcuni casi alle idee filosofiche di Kant, Schopenauer e Stirner, il protagonista delle Memorie dal sottosuolo afferma che il materialismo filosofico degli illuministi e le opinioni degli esponenti del socialismo utopistico, così come l'idealismo assoluto di Hegel, conducono inevitabilmente al fatalismo e alla negazione della libertà di volontà, cosa che giudicava al di sopra di tutto.”. Il corsivo è nostro. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

belinskij
belinsky
castigo
cristianesimo
cristo
demoni
dostoevskij
dostoevsky
egoismo
hegel
intelligencija
intellighenzia
letteratura russa
letteratura tedesca
memorie
morale
nichilismo
occidentalismo
proprietà
raskolnikov
razionalismo
sottosuolo
stirner
unico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi