Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione delle complicanze osteo-mio-articolari del diabete mellito

Le complicanze del Diabete mellito riguardano vari distretti. Tuttavia, alcune delle complicanze osteo-mio-articolari o di interesse reumatologico in genere risultano spesso trascurate o neglette: basti considerare che, in uno dei testi di riferimento, come l’Abc Of Diabetes di Peter J. Watkins, non è presente nessun riferimento specifico, ad eccezione del piede diabetico. L’intento del nostro elaborato è quello di fornire una visione sistematica delle patologie che interessano il sistema osteo-mio-articolare, come integrazione della letteratura esistente sull’argomento.

Mostra/Nascondi contenuto.
  3   Introduzione Il Diabete Mellito (DM) comprende un gruppo di disturbi metabolici accomunati dal fatto di presentare una persistente instabilità del livello glicemico del sangue, passando da condizioni di iperglicemia, 1 più frequente, a condizioni di ipoglicemia. La percentuale di popolazione mondiale affetta viene stimata intorno al 5%, circa il 90% della popolazione diabetica è affetta da DM di tipo 2. In Italia la percentuale di individui affetti da tale patologia è mediamente del 3%. Nel 2002 si sono contati nei soli USA più di 18 milioni di persone affette da tale patologia 2 e si calcola che una persona ogni 5 anziani di età superiore ai 65 anni ne sa affetto. 3 L'OMS stima che ci sarà un fortissimo incremento di prevalenza di DM di tipo 2 negli USA, in Medio Oriente e nel Sud-Est asiatico mentre in Europa l'incremento sarà modesto, arrivando nel 2030 a più di 360 milioni di persone malate. 4 L’accresciuta prevalenza nel mondo del DM tipo 2, soprattutto legata all’aumento del benessere ed allo stile di vita, ha portato l’OMS a parlare di vera e propria “epidemia”. Anche per il diabete tipo 1 molti dati epidemiologici evidenziano un aumento dell’incidenza (circa il raddoppio per ogni generazione in taluni casi). Per l'Europa occidentale è stato previsto un aumento dei casi di diabete tipo 1 del 18.3% dal 1994 al 2000 e del 36% dal 1994 al 2010. Le complicanze del DM sono ben note, e riguardano vari distretti. Tuttavia, alcune delle complicanze osteo-mio-articolari o di interesse reumatologico in genere risultano spesso trascurate o neglette: basti considerare che, in uno dei testi di riferimento, come l’Abc Of Diabetes di Peter J. Watkins, non è presente nessun riferimento specifico, ad eccezione del piede diabetico.

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Luigi Giuseppe De Filippis Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1343 click dal 13/01/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.