Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le relazioni industria-distribuzione nel business di IV gamma: il caso COF

Le costanti trasformazioni socio-economiche occorse negli ultimi decenni e che costantemente interessano l’ambiente sociale si riversano inevitabilmente negli stili di vita degli individui riflettendosi anche sulle abitudini di consumo e andando a modificare consuetudini fortemente radicate. Si è quindi spettatori (e artefici) di una considerevole mutazione della domanda, i cui tratti sono interessati da un movimento innovatore in cui la cura dell’intangibile e l’arricchimento del prodotto-servizio sembrano fungere da elemento focale al cambiamento. Un elemento essenziale legato alle mutazioni degli attributi della domanda è rappresentato dalla distribuzione, il cui ruolo è radicalmente cambiato rispetto a un passato in cui l’operatore della distribuzione si limitava ad agire come connettore tra il produttore e il consumatore. La moderna distribuzione, prevalentemente in mano alla GDO, gioca un ruolo determinante nella filiera, in cui, grazie all’estrema vicinanza alle esigenze del consumatore, riesce a meglio cogliere l’evoluzione della domanda e finisce per giocare il ruolo di integrante all’interno della filiera, garantendosi la leadership.
Trai consumi che hanno subito forti modificazioni nel corso degli ultimi decenni troviamo certamente i consumi alimentari, che, fortemente condizionati da mutate esigenze sociali, hanno abbandonato la classica struttura tradizionalista per concedersi all’innovazione ormai divenuta inevitabile anche nel comparto alimentare. Emblematico esempio di questa mutata struttura dei consumi alimentari è il settore della quarta gamma. Se, infatti, i consumi di prodotti agro-alimentari sono considerevolmente diminuiti nel corso dell’ultimo decennio, le vendite di prodotti di quarta gamma hanno invece registrato fin dalla fase di introduzione una costante crescita le cui specificità hanno attirato l’interesse di svariati operatori che sono entrati nel mercato attratti da un comparto che fin da subito è sembrato essere un’opportunità per tutti gli operatori interessati all’interno della filiera.
Obiettivo di questo lavoro è quello di analizzare la struttura e i rapporti che legano i vari operatori della filiera dei prodotti di quarta gamma all’indomani di queste mutazioni che hanno profondamente modificato le abitudini di consumo alimentare e la struttura della distribuzione. Grazie ad una ricca attività cooperativa con la COF Srl, azienda di trasformazione operante nel settore della quarta gamma, si è cercato di comprendere meglio il fitto reticolato di relazioni che lega gli attori di una filiera dominata dall’ingerenza degli operatori della GDO. Si mira a far emergere la complessità di una posizione, quale quella dell’operatore industriale, caratterizzata dall’ambiguità della relazione col distributore, che tal volta si configura come un’opportunità e tal volta come una minaccia.

Nel capitolo primo, definito il concetto di filiera agro-alimentare, si cerca di effettuare una panoramica del settore alla luce dei mutati stili di vita del consumatore concentrandosi sul comparto della quarta gamma e delineando la struttura del settore mediante la narrazione di brevi cenni storici ed evolutivi del prodotto dalla fase di introduzione ad oggi.
Successivamente, nel secondo capitolo, si affronta il tema obiettivo della tesi delineando la situazione della distribuzione nel settore agro-alimentare concentrandosi sull’analisi dei rapporti all’interno della filiera dei prodotti di quarta gamma. Nel proseguo del capitolo è fornita, altresì, una corposa descrizione della filiera produttiva della quarta gamma.
Il terzo capitolo è dedicato alla presentazione della COF S.r.l., un’impresa che in pochi anni ha saputo farsi largo all’interno di un settore nuovo e caratterizzato da forte dinamismo, conquistando una considerevole quota di mercato che la pone tra i più importanti operatori del meridione, e in un contesto difficoltoso come quello calabrese, che ne acuisce i risultati positivi.
Il quarto e ultimo capitolo, evidenziata l’importanza della cura al mantenimento dei rapporti con i diversi operatori all’interno della filiera, è dedicato ad un’indagine sulla customer satisfaction su un campione di clienti COF. Si è dapprima descritta l’analisi concentrandosi sulla disamina delle metodologie applicate e sugli obiettivi di tale indagine. Successivamente sono stati analiticamente presentati i risultati dello studio sulla soddisfazione dei clienti COF.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 Introduzione Le costanti trasformazioni socio-economiche occorse negli ultimi decenni e che costantemente interessano l’ambiente sociale si riversano inevitabilmente negli stili di vita degli individui riflettendosi anche sulle abitudini di consumo e andando a modificare consuetudini fortemente radicate. Si è quindi spettatori (e artefici) di una considerevole mutazione della domanda, i cui tratti sono interessati da un movimento innovatore in cui la cura dell’intangibile e l’arricchimento del prodotto-servizio sembrano fungere da elemento focale al cambiamento. Un elemento essenziale legato alle mutazioni degli attributi della domanda è rappresentato dalla distribuzione, il cui ruolo è radicalmente cambiato rispetto a un passato in cui l’operatore della distribuzione si limitava ad agire come connettore tra il produttore e il consumatore. La moderna distribuzione, prevalentemente in mano alla GDO, gioca un ruolo determinante nella filiera, in cui, grazie all’estrema vicinanza alle esigenze del consumatore, riesce a meglio cogliere l’evoluzione della domanda e finisce per giocare il ruolo di integrante all’interno della filiera, garantendosi la leadership. Trai consumi che hanno subito forti modificazioni nel corso degli ultimi decenni troviamo certamente i consumi alimentari, che, fortemente condizionati da mutate esigenze sociali, hanno abbandonato la classica struttura tradizionalista per concedersi all’innovazione ormai divenuta inevitabile anche nel comparto alimentare. Emblematico esempio di questa mutata struttura dei consumi alimentari è il settore della quarta gamma. Se, infatti, i consumi di prodotti agro- alimentari sono considerevolmente diminuiti nel corso dell’ultimo decennio, le vendite di prodotti di quarta gamma hanno invece registrato fin dalla fase di introduzione una costante crescita le cui specificità hanno attirato l’interesse di svariati operatori che sono entrati nel mercato attratti da un comparto che fin da subito è sembrato essere un’opportunità per tutti gli operatori interessati all’interno della filiera. Obiettivo di questo lavoro è quello di analizzare la struttura e i rapporti che legano i vari operatori della filiera dei prodotti di quarta gamma all’indomani di queste

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Lucà Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1632 click dal 18/01/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.